^

CUCINE & DESIGN

Non sempre la penisola è una formazione geografica

Pubblicato il 03 March 2015

In cucina a volte lo spazio non basta mai e può capitare di sentire la necessità di crearne uno nuovo, altre volte invece si sente semplicemente il bisogno di dare un po’ di movimento all’ambiente. Una soluzione originale può essere la progettazione di una penisola ovvero una sezione della cucina che comprende il tavolo e va ad affiancare i mobili già esistenti mantenendone la funzionalità necessaria, consentendo di adeguare lo spazio disponibile senza però venire meno all’aspetto estetico.

Spesso viene utilizzata come ponte tra l’ambiente cucina e living, ampliando così lo spazio usufruibile della zona giorno. La penisola può anche costituire una comoda unità aggiuntiva che suddivide lo spazio definendo meglio le diverse funzioni dell’ambiente stesso e dando nuovo risalto al vostro stile. Ed è proprio di quest’ultima caratteristica che vi voglio mostrare un paio di esempi. La penisola può cambiare schema e diventare un piano sagomato con nuove forme, caratterizzate da una grande versatilità di utilizzo come propone il ritmo compositivo di Swing, che opta per tavoli o banconi snack. Lo stile moderno reinterpretato in chiave classica dal modello Claudia invece, mostra come la penisola possa essere utilizzata come elemento costituito da cassetti e ante dove riporre gli oggetti, contenere un lavello o piano cottura.

Particolarmente elegante e pratica, la penisola in cucina permette di ottimizzare al meglio gli spazi e di dare un tocco di stile e collegare due zone della casa diverse fra loro.

Lasciatevi tentare e sbizzarritevi a trovare la penisola che fa più al caso vostro!

Buon viaggio a tutte e tutti

La Viaggiatrice

LUBE+

Blum

Wood processing

Lube Environment

Lube is Service

Piani antibatterici ed eco-friendly

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance