^

LUBE SENZA FRENI, SI ARRENDE ANCHE CITTA' DI CASTELLO (3-0)

Cucine Lube Banca Marche ancora irrefrenabile: i ragazzi di Alberto Giuliani battono 3-0 anche l'Altotevere Città di Castello (25-20, 25-23, 25-20) conquistando la loro quinta vittoria consecutiva in Regular Season in altrettante gare giocate (l'ottava considerando anche la Champions League), e durante la sosta di due settimane per la Gran Champions Cup continuerà a guardare tutti dalla poltrona più alta della classifica forte dei confermati quattro punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice Piacenza. Partita tutt’altro che scontata comunque quella contro gli umbri, che ha visto Zaytsev e compagni (ancora orfani dell'infortunato Parodi) scendere in campo lasciando a riposo il centrale Dragan Stankovic, divenuto per la seconda volta papà nelle ore antecedenti l'inizio del match (al suo posto Stefano Patriarca, alla prima da titolare), e trovare in ogni set la zampata vincente grazie soprattutto all'efficacia del proprio muro: alla fine ne registrerà ben 17 vincenti. La Cucine Lube Banca Marche si è aggiudicata il primo set dopo una rimonta iniziale firmata dal servizio di Podrascanin (dal 2-6 per l’Altotevere all’8-7, con due ace del serbo e addirittura 3 punti per il palleggiatore Baranowicz), che insieme a Kurek metterà a segno anche tre muri consecutivi utili per il +4 (17-13) che spianerà definitivamente la strada per la vittoria: finisce 25-20, con ben sei blocchi vincenti nel tabellino dei marchigiani. Che nel secondo set scavano un buon gap subito dopo l’ingresso in campo (8-4), e poi subiscono un parziale di 2-7 che con i tre ace di fila di Matteo Piano consente alla mai doma Città di Castello di mettere il muso davanti (10-8), costringendo Giuliani ad effettuare il primo cambio della gara con Paparoni piazzato in seconda linea per affiancare Henno in ricezione. Nel momento più delicato (18-18), a togliere le castagne dal fuoco per i cucinieri ci ha pensato allora dalla linea dei nove metri un super Baranowicz, autore di due ace diretti e di altri due servizi pungenti che favoriscono i muri vincenti di Kurek e Zaytsev sugli attacchi scontati degli avversari. Macerata, che attacca con estrema efficacia dal centro (100% per Podrascanin e 67% per Patriarca) vola sul 22-18, ma dovrà sudare fino all’ultimo pallone per conquistare il 2-0, che si materializza sulla seconda palla-set (25-23). E la tenacia della formazione di Radici non viene premiata neppure nel terzo conclusivo set: subito avanti anche di cinque lunghezze (12-7), gli umbri si fanno infatti rimontare fino al 16 pari da una Lube che mostra un Kovar in grande spolvero in attacco (14 totali punti, 62% in attacco, 4 muri), poi ritrovano un break sul 19-17 con un contrattacco vincente di Rossi, ma depongono definitivamente l’ascia di guerra dinanzi al gran muro della squadra Giuliani. Quello di Patriarca vale il 21-19 per la Lube, il successivo di Marko Podrascanin, meritatamente Mvp (15 punti, 67% nei primi tempi, 4 muri e 3 ace)e autore degli ultimi tre punti che fissano il 25-20. VIDEO CHECK 1° SET 24-19 (attacco Zaytsev): Video check richiesto da Macerata per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Città di Castello (24-20). 2° SET 2-0 (muro Rossi): Video check richiesto da Macerata per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Città di Castello (2-1). 3° SET 19-19 (attacco Zaytsev): Video check richiesto da Città di Castello per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Macerata (20-19). Il tabellino CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Henno (L), Paparoni, Zaytsev 16, Stankovic n.e., Patriarca 5, Kovar 14, Monopoli n.e., Giombini n.e., Kurek 11, Baranowicz 5, Podrascanin 15. All. Giuliani. ALTOTEVERE CITTA' DI CASTELLO: Franceschini 1, Fromm 11, Carminati n.e., Lensi (L2), Corvetta, Dolfo 6, Sartoretti 1, Massari, Tosi (L1), Piano 7, Van Walle 8, Rossi 7, Marchiani. All. Radici. PARZIALI: 25-20 (27’), 25-23 (33’), 25-20 (25'). NOTE: Spettatori 1580, incasso 4500 Euro. Lube bs 18, ace 5, muri 17, errori 3, ricezione 50% (24% prf), attacco 57%. Città di Castello bs 6, ace 4, muri 7, errori 3, ricezione 32% (12% prf), attacco 43%.

LUBE+

Blum

Travail sur portes en bois

Environnement Lube

Le service Lube

Plans antibactériens et écologiques

Recherche et innovation

Sur mesure

UltraClean et MicroStop

Utilisation et Entretien