^

KLAGENFURT, LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI A FINE GARA

ALBERTO GIULIANI: “Abbiamo ottenuto quello che volevamo, vale a dire il risultato pieno senza lasciare alcun set agli avversari. E la cosa che mi è piaciuta tantissimo della mia squadra questa sera è il fatto che è riuscita a dimostrare una grandissima solidità mentale, approcciando la partita nel migliore dei modi, in ogni set. Nel primo, il più equilibrato, siamo riusciti a venir fuori alla distanza, mentre negli altri due la situazione è sempre stata saldamente nelle nostre mani, anche quando abbiamo accusato delle lievi distrazioni. In Europa non è facile giocare contro qualunque avversario, e stasera la squadra è riuscita a compiere la sua missione senza accusare la pressione del dover vincere la partita 3-0 perché lo ripeto, il nostro è un girone molto difficile, in cui ogni parziale può fare la differenza nel computo della classifica finale. Questo risultato è davvero importantissimo". DRAGAN STANKOVIC: “Siamo scesi in campo con l’obiettivo di vincere la partita col massimo scarto e ci siamo riusciti sfoderando una buona determinazione, riuscendo a sbloccarci dopo un inizio di gara in cui siamo forse risultati troppo contratti. Ci sono cose da migliorare ma è normale di questi tempi, non dimentichiamo che stiamo lavorando insieme soltanto da poche settimane. Questa serata va dunque interpretata in maniera molto positiva. Per la classifica della Champions League, che ci vede al primo posto con sei set vinti e nessuno perso, per il nostro percorso intrapreso dalla prima giornata di campionato in poi e dunque in prospettiva degli impegni che ci attendono in futuro, anche a breve. Abbiamo vinto quattro partite consecutive per 3-0, i frutti del nostro lavoro cominciano a vedersi, e adesso è fondamentale non mollare la presa. Domenica con Perugia e il mercoledì successivo con il Novosibirsk servirà ancora una grande Cucine Lube Banca Marche”. IVAN ZAYTSEV: “Questa vittoria per 3-0 la volevamo fortemente, e siamo riusciti a meritarcela giocando una partita che è stata in equilibrio solo nel parziale d’apertura, fino a quando non abbiamo piazzato il break decisivo nel rush finale. Adesso anche in Champions League siamo in una posizione ideale di classifica, primi a punteggio pieno con zero set persi, ma la strada da percorrere per ottenere la qualificazione è ancora lunga. Dobbiamo fare un passo alla volta: da stasera pensiamo già alla sfida di campionato con Perugia, e soltanto dopo ci potremo concentrare sulla sfida di mercoledì con il Lokomotiv Novosibirsk. Due match tostissimi”.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione