^

LUBE INARRESTABILE IN CHAMPIONS LEAGUE: DUKLA LIBEREC BATTUTO IN 3 SET

La Cucine Lube Civitanova rispetta il pronostico battendo nettamente (3-0) la formazione ceca del Dukla Liberec, ottenendo così la quarta vittoria su altrettante gare disputate finora in Champions League e, soprattutto, mantenendo la vetta a punteggio pieno nel Pool E quando mancano soltanto due gare al termine del girone (si torna in campo a gennaio dopo la pausa), ipotecando il passaggio al turno successivo. Partita mai in discussione, il Dukla prova a mettere il naso davanti soltanto in avvio di gara ma poi la differenza tecnica tra le due formazioni viene fuori e i biancorossi conquistano l’intera posta in palio senza difficoltà. Blengini sceglie il turnover, ci sono Fei opposto e Parodi-Cebulj come coppia di schiacciatori (a riposo Juantorena e Miljkovic), poi nel terzo set ecco Cester per Podrascanin: il motore biancorosso gira a dovere, con top scorer Cebulj (13 punti), in doppia cifra anche Fei (12) e Parodi (10).
Domenica sarà ancora campionato all’Eurosuole Forum per la prima di ritorno contro la CMC Romagna, mentre la Champions League appuntamento al 20 gennaio a Civitanova per il big match contro i polacchi del Belchatow.

Impatto sul match leggermente in salita per la Cucine Lube Civitanova, che va sotto 9-12 dopo un errore in attacco, ma la maggior caratura tecnica degli uomini di Blengini viene immediatamente fuori, con Parodi e Christenson e Cebulj poi per il pareggio 13-13 e il successivo +4 (18-14). I cechi ci riprovano (18-17) ma la spallata decisiva sul parziale la dà Stankovic (100% in attacco) con il primo tempo che vale il 22-18, e Fei (ben 6 punti nel parziale) mette il primo set in cassaforte (25-20).
Nel secondo set Krisko, il migliore del Dukla (6 punti nel set con il 56%), fa ripartire bene i cechi (6-8) e Spravka tiene il +2 a muro (10 blocchi totale a fine gara per il Liberec), ma riecco la Lube con Cebulj (5 punti e 56% in attacco) e Parodi (ace del 16-15 per lo schiacciatore ligure). Il parziale si rivela equilibrato (20-21 ancora con il muro Dukla) fino alla zampata biancorossa con Stankovic protagonista per il 25-23 conclusivo.
Scorre via molto meglio, invece, il terzo set con la Cucine Lube che vola subito sull’8-4 grazie a Parodi e Christenson, e proprio il regista statunitense vince il contrasto a rete che vale il 14-8 e piazza il muro del 17-11. C’è spazio anche per il giovane centrale Marco Vitelli, all’esordio in Europa, sul 21-15: chiude Cester con il primo tempo del 25-20.

Il tabellino
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Fei 12 , Parodi 10, Juantorena n.e., Vitelli, Stankovic 5, Christenson 4, Cester 4, Grebennikov (L), Miljkovic, Corvetta n.e., Cebulj 13, Podrascanin 4. All. Blengini.
DUKLA LIBEREC: Fucik n.e., Krisko 18, Kunc (L), Zajicek, Pospichal n.e., Stanek 6, Janouch 2, Kopacek (L), Duchac n.e., Patucha 9, Leikep 5, Spravka 4. All. Nekola.
ARBITRI: Jativa Rodriguez (ESP), Georgouleas (GRE)
PARZIALI: 25-20 (23’), 25-23 (29'), 25-20 (25')
NOTE: Spettatori 2043, incasso 7950. Lube bs 10, ace 4, muri 5, errori 6, ricezione 68% (50% prf), attacco 51%. Dukla bs 15, ace 1, muri 10, errori 7, ricezione 57% (24% prf), attacco 41%.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione