^

CASA LUBE

Cucina sempre più green

Pubblicato il 01 settembre 2015

La cucina è convivialità, gusto ma soprattutto è gioia, è il luogo della casa dove sperimentare nuove ricette, dare libero sfogo alla propria creatività e al proprio stile. La cucina però è anche il luogo dove si spreca maggiormente, dove non si bada ai consumi, soprattutto quelli energetici. Che siano frutto di un regalo o della voglia irresistibile di avere l’utensile più innovativo, in cucina si trovano moltissimi attrezzi automatici che spesso, dopo il primo utilizzo, vengono subito messi da parte. Ecco quindi alcuni suggerimenti per ridurre sprechi e consumi senza rinunciare alla praticità o alla propria creatività e avere così una cucina più green.

Iniziamo dall’elettrodomestico più diffuso nelle case degli italiani, la macchina del caffè. In Italia, infatti, il culto del caffè è profondamente radicato, l’espresso italiano è una forma d’arte apprezzata anche nel resto del mondo. Tuttavia per fare un buon caffè si dimenticano spesso gli straordinari risultati che la moka o la cuccuma napoletana riescono a garantire, in favore delle più moderne macchine a cialde. Riscoprire l’utilizzo della moka permette di ridurre i consumi e di gustare l’espresso italiano di grande qualità.

Anche il gelato e lo yogurt fatti in casa e senza l’utilizzo di macchinari automatici, offrono la possibilità di gustare un prodotto di qualità privo di coloranti e conservanti. Sull’argomento, infatti, esistono moltissimi libri e ricette che permettono di preparare in modo facile e veloce il proprio gelato riducendo così i consumi elettrici.

Il forno a microonde è senza ombra di dubbio un elettrodomestico di grande praticità che permette di scongelare e cuocere velocemente con un ridotto consumo energetico, tuttavia è possibile diminuirne l’utilizzo eccessivo decidendo di scongelare alcuni alimenti in modo naturale, magari selezionandoli la mattina per la sera e lasciandoli nel lavello.

Durante la preparazione dei cibi servono pochi coltelli ma affilati, non è necessario avere tante lame di diverse lunghezze e soprattutto non è necessario eliminarle una volta che hanno perso il filo. Una lama di qualità può essere riutilizzata se riaffilata con pietra abrasiva.

Infine come già suggerito nelle pagine del nostro blog Rivoluzione in Cucina è possibile sostituire i normali detersivi in commercio con soluzioni casalinghe che offrono ottimi risultati nella pulizia della cucina.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione