^

FINITURE & DETTAGLI

I segreti del legno

Pubblicato il 23 marzo 2016

La cucina è da sempre il luogo per eccellenza nel quale la famiglia si riunisce e dove può godersi un momento di serenità e condivisione. L’ambiente cucina deve quindi essere solido, bello ed elegante; e il legno è un materiale che si adatta perfettamente a queste esigenze. Tuttavia prima di essere lavorato il legno necessità di superare alcuni passaggi che ne valorizzano le sue qualità.

Per prima cosa c’è da ricordare che dal punto di vista tecnico il legno è un materiale naturale unico nel suo genere, è traspirante, neutralizza gli odori, assorbe l’umidità consentendo di lavorare e conservare gli alimenti in modo sicuro. Un materiale che deve essere al tempo stesso preservato e curato. Il Gruppo Lube, infatti, ha da sempre una grande attenzione verso l’ambiente e supporta iniziative dedicate all’ecologia come l’iniziativa di Cucine Lube in Australia, che ha deciso di piantare 50 nuovi alberi per ogni cucina venduta. A livello estetico, il legno ha un fascino unico che si diversifica a seconda della specie. Ogni specie legnosa, infatti, ha determinate proprietà che variano a seconda delle diverse condizioni in cui vive la pianta: terreno umido o siccitoso, ricco o povero di sostanze nutritive con diversa acidità; secondo il clima, caldo o freddo, della quota sul livello del mare.

La lavorazione del legno inizia proprio da questo punto dalla scelta l'area geografica di provenienza più adatta dalla quale approvvigionarsi. In seguito a seconda della tipologia selezionata si decide quale caratteristica esaltare con una lavorazione che ne risalta la venatura più rigata o più fiammata, il colore più chiaro o più scuro, il tipo di trama. La "segagione" dei tronchi deve avvenire secondo modalità ben definite. A seconda di come verranno ricavati/tagliati gli elementi dal tronco si otterrà un determinato tipo di effetto sul semilavorato. Le tipologie di taglio sono:

 

-          a tagli paralleli

-          a maglia a tagli alternati per ogni quartiere

-          a quartieri con mezzoni

-          a tagli paralleli per ogni quartiere

-          radiale

In base alla tipologia di taglio effettuato il legno passa alla fase di essicazione dove è indispensabile far scendere la percentuale di umidità a valori compresi tra il 9 - 12% secondo la norma UNI 9091 - 2/87. Una volta terminata questa fase il legno è pronto per essere lavorato.

Fra le tante tipologie di legno utilizzate per la realizzazione di mobili di qualità c’è il massello, ricavato dall’interno del tronco dell’albero e sottoposto a stagionatura, che garantisce il massimo della qualità e fascino estetico. Un esempio lo si può trovare nel modello Veronica di Cucine Lube, che riesce a unire, grazie alla finezza dei particolari, l’eleganza retrò con il gusto raffinato moderno.

Vista il nostro sito per scoprire tanti altri dettagli e curiosità su questo straordinario materiale.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione