^

FINITURE & DETTAGLI

L’acrilico, un materiale tutto da scoprire

Pubblicato il 17 settembre 2015

Si può essere originali e innovativi anche in tema di rifiniture e superfici per l’ambiente cucina. Tante sono le soluzioni disponibili e una di queste potrebbe essere l’acrilico, un materiale molto duttile e versatile, che si presta a numerose possibilità di utilizzo, in special modo in cucina.

L’acrilico fa parte della famiglia di materiali plastici sintetici contenenti uno o più derivati dell’acido acrilico. Tra i vari campioni di acrilico, il Polimetilmetacrilato, o PMMA, è senza dubbio quello più utilizzato. L’acrilico si presenta come un materiale solido con un’eccellente resistenza ai raggi ultravioletti e agli agenti atmosferici, specie all’umidità. Può essere colorato, anche se una delle sue peculiarità è la trasparenza; risulta addirittura essere più trasparente del vetro se esposto a luce solare. Il modellamento avviene per riscaldamento, o termoformatura, a temperature relativamente basse dove può essere tagliato, forato e sagomato in forme di qualsiasi tipo. L’acrilico è molto ricercato nel campo del arredo per alcune sue importanti caratteristiche che lo rendono un materiale sicuro e affidabile quali l’atossicità, dal momento che non presenta solventi, la facilità nel pulirlo, fondamentale se si tratta di superfici di cucine, e soprattutto la sua completa asetticità. Dal punto di vista estetico costituisce un’alternativa al laccato rispetto al quale ha un costo inferiore.

Naturalmente sono necessarie alcune semplici accortezze per conservarlo in maniera ottimale. Per prima cosa conviene non posare mai sulla superficie prodotti che contengono alcol o solventi, come ad esempio acetone, o liquidi come l’inchiostro che potrebbero danneggiarlo. Inoltre durante le operazioni di pulizia sarebbe consigliabile utilizzare esclusivamente panni morbidi (in microfibra) onde evitare rigature o aloni e detergenti liquidi neutri (es. semplici prodotti per la pulizia dei vetri), mentre, una volta terminato il lavoro, converrebbe sempre risciacquare e asciugare le gocce rimaste. dal punto di vista dell’uso e della manutenzione una peculiarità dell’acrilico rispetto agli altri materiali è l’essere ripristinabile: in presenza di piccole rigature è possibile adoperare un apposito kit di ripristino utile a riportare le superfici allo stato originale.

Il Gruppo Lube propone una serie di modelli di cucine rifinite con acrilico riciclato, in totale rispetto della natura. La cucina Naturalmente Brava, elegante e raffinata, si adatta meravigliosamente a locali spaziosi e luminosi: il connubio di colori, tra i quali il blu delle ante in acrilico, infatti, conferisce un tocco di vivacità all’ambiente, mentre il legno dona signorilità. Il tavolo, in acrilico trasparente, regala profondità e lucentezza. Questo modello si uniforma perfettamente alle esigenze di tutti quelli che adorano ricevere ospiti in cucina e amano il calore del focolare domestico.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione