^

MOBILI & ARREDO

Come arredare la cucina in stile fusion

Pubblicato il 11 luglio 2017

Arredare la casa è sempre una grande occasione per dare libero sfogo alla propria creatività ricercando uno stile che sia al tempo stesso intimo e originale. Le offerte e soluzioni disponibili sul mercato al giorno d’oggi sono davvero molte e frequentemente può capitare che un solo stile d’arredamento non sia sufficiente per esprimere la propria personalità. Lo stile fusion nasce proprio con l’obiettivo mescolare sapientemente differenti stili d’arredo o diverse composizioni creando speciali mix gradevoli e armoniosi. Colori e linee danno vita così ad un ambiente unico e originale.

Il primo passo è identificare due o più stili che vogliamo unire all’interno dell’ambiente cucina, per decidere basterà affidarsi al proprio gusto personale. In questa fase conviene sempre giocare e sperimentare più combinazioni possibili. Una volta scelti gli stili è necessario coglierne i punti di comunanza o che concordano fra loro come i colori, le linee, le finiture.

Per mantenere un’armonia impeccabile i colori possono essere un ottimo punto d’unione ed incontro soprattutto se si decide di abbinare tonalità tenui o colori pastello. Piccoli elementi di arredo come quadri o soprammobili possono aiutare a rendere più omogeneo l’ambiente, anche se è sempre consigliato non esagerare troppo.

Molte sono le combinazioni che possono nascere dallo stile fusion, fra le più gettonate ci sono certamente le composizioni che mixano arredo classico e moderno come lo stile Shabby Fusion che alle linee più classiche e vintage dello Shabby Chic unisce elementi o colori moderni e contemporanei.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione