^

LUBE-TRENTO, LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

ALBERTO GIULIANI (allenatore Lube Banca Marche): “Sono sicuramente dispiaciuto per la sconfitta, per il magnifico pubblico di oggi e per la classifica, visto che il primo posto ora si allontana decisamente. Ma al tempo stesso rimaniamo tutti molto sereni. Oggi Trento ci ha detto che i particolari contano molto, soprattutto nei momenti finali dei set. E noi dovremo lavorare proprio su questi dettagli. Sappiamo di non avere molto tempo a disposizione per allenarci, quindi dovremo imparare ad allenarci giocando. Chiaro che nel secondo set abbiamo commesso degli errori macroscopici, perché avanti 24-21 con la palla in mano si deve chiudere. Ma io credo fortemente in questa squadra, ha delle indubbie potenzialità, che in parte ha già dimostrato, e son convinto che in futuro ne vedrete delle belle”. IGOR OMRCEN: “Siamo contenti di come abbiamo reagito, sia nel primo quando abbiamo riportato la situazione in parità dopo essere stati sotto di molto, sia nel secondo quando invece abbiamo sprecato clamorosamente la vittoria. Trento è stata certamente migliore di noi sulle palle importanti, ma non credo di sbagliare se dico che in alcune circostanze siamo stati anche sfortunati. Adesso dobbiamo concentrarci sulle tre gare di campionato e Champions League con Cuneo, per riscattarci subito”. JEFF EXIGA: “Sul 24-21 a nostro favore nel secondo set avremmo dovuto chiudere, altrimenti poi diventa tutto molto difficile contro una squadra come Trento, e così è stato. Ci dispiace molto per questa sconfitta, ma credo che servirà sicuramente alla squadra, per crescere. Guardo al bicchiere mezzo pieno e dico che questa battuta d’arresto ci farà fare un passo in avanti, ne sono convinto”. MARKO PODRASCANIN: “Si è vista una gran pallavolo, di altissimo livello tra due squadre fortissime. Secondo me nei frangenti decisivi Trento ha messo in vetrina maggiore esperienza rispetto a noi, facendola valere ai fini della vittoria. La svolta è stata certamente nel secondo set, l’aver perso dopo essere stati avanti 24-21 ci è costato molto caro”. RADOSTIN STOYTCHEV (allenatore Itas Diatec Trentino): “Vittoria importante, ma dobbiamo assolutamente restare con i piedi per terra. Siamo naturalmente contentissimi di questo risultato, siamo stati soprattutto bravi a sfoderare un gran carattere quando la situazione si era fatta molto difficile per noi. L’ingresso di Burgsthaler è stato determinante per alzare il nostro livello di efficacia muro, rivelandosi un’arma molto importante”.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Research and Innovation

Tailoring

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble