^

GARA 1, LE DICHIARAZONI IN SALA STAMPA

ALBERTO GIULIANI (allenatore Lube Banca Marche): “Gradualmente il servizio ci ha abbandonato, abbiamo commesso molti errori, e sulla loro battuta media la squadra ha faticato tantissimo, troppo. Loro hanno giocato una buonissima partita, e quando il punteggio crea dei distacchi grandi come quelli di stasera è poi difficile riuscire a recuperare, anche perché il nostro avversario ha sfoderato sempre una gran concretezza in fase di cambio palla. Adesso dovremo cancellare questa sconfitta, e andare a Cuneo con la consapevolezza di dover sfoderare tutt’altra prestazione: servirà un gioco migliore per quello che riguarda il cambio palla, partendo dalla ricezione, ma soprattutto una certa continuità nella determinazione”. JIRI KOVAR: “Siamo partiti molto bene, sospinti da un gran battuta. Poi siamo decisamente calati in tutti i fondamentali, al cospetto di una Cuneo che invece pure stasera si è dimostrata la squadra più forte del campionato nel muro-difesa. La chiave della partita va ricercata soprattutto lì. Niente è perduto, questo è sicuro, perché c’è ancora un’altra partita da giocare. Di sicuro, però, dovremo giocarla davvero al massimo per pareggiare i conti, dimenticandoci già da stasera questa sconfitta di Gara 1”. DRAGAN STANKOVIC: “Partenza buona, poi ci siamo decisamente spenti. Cuneo è salita decisamente nel livello di gioco, mentre noi, non trovando più grande efficacia al servizio, abbiamo sofferto moltissimo in tutti i fondamentali, accusando molte difficoltà soprattutto quando il loro muro-difesa ha cominciato a funzionare benissimo con costanza. E’ una brutta sconfitta, ma abbiamo la possibilità di rifarci e dovremo essere bravi a sfruttarla”. CAMILLO PLACI’: “La svolta secondo me è stata nel primo set, in cui siamo partiti troppo male per quelle che sono le nostre qualità. Si giocava in un impianto tutto nuovo per entrambi, ed i tanti errori commessi sia in battuta che in ricezione denotano come la mancanza di punti di riferimento consolidati sia mancata anche alla Lube Banca Marche, che se andiamo a vedere qui si è allenata solo una volta più di noi. La nostra bravura sta nell’essere stati bravi a tener botta nelle difficoltà incontrate in avvio di partita, per poi venir fuori a partire dal secondo set. Ma non è ancora finita, di questo dobbiamo esserne consapevoli”.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance