^

IL 2013 INIZIA CON NETTO 3-0 A CASTELLANA GROTTE

Comincia una vittoria (la terza di fila in campionato) il 2013 della Cucine Lube Banca Marche, che nella 2ª di ritorno della Regular Season espugna con grande autorità (3-0: 25-21, 25-21, 25-13) il palasport di Castellana Grotte esaurito fino all’inverosimile, conquistando tre punti utili a consolidare l’importante secondo posto in graduatoria ed accorciando le distanze dalla capolista Trento, costretta al tie break in casa da Perugia. Biancorossi che a distanza di diverse partite sono tornati a schierarsi in campo con il modulo a tre schiacciatori, con Ivan Zaytsev (17 punti, con il 46% di positività in attacco, 2 muri, 2 ace e il 75% in ricezione su 8 palloni)Mvp) posizionato in diagonale con Dragan Travica, e Dick Kooy titolare di posto 4 (14 punti, 48% in attacco, 86% in ricezione su 7 palloni col 71% di perfette) unitamente a Simone Parodi. I campioni d’Italia sono stati accolti con tantissimo entusiasmo dai tanti e sportivissimi appassionati pugliesi, che hanno letteralmente assediato il pullman della squadra anche a fine partita, per strappare autografi e foto con Travica e compagni. Presenti al Pala Grotte anche otto inarrestabili tifosi biancorossi del club Lube nel Cuore, arrivati da Macerata. La partita E’ un muro di Zaytsev su Alex Ferreira a regalare a confezionare un bel break per i maceratesi nel parziale d’apertura (11-7). La squadra di Giuliani riceve col 68% di positività (8’% per kooy su 5 palloni, 100% per Zaytsev), tocca tanti palloni a muro ma soprattutto trova grande concretezza in attacco sia quando Travica opta per le vie centrali (3 punti col 75% per Pajenk, in campo dall’inizio per far riposare Podrascanin, 100% su due attacchi per Stankovic), sia sulle bande, dove il più innescato comunque è in assoluto Zaytsev, che chiuderà con 6 punti. Castellana tiene botta affidandosi soprattutto ai centrali (4 punti Elia, 75%, 3 Yosifov, 100%), ma risulta molto fallosa in attacco: ben 5 gli errori diretti, che peseranno come un macigno quando Zaytsev e Parodi firmano l’uno-due (il primo mura Casoli per il 22-19, il secondo firma un ace subito dopo) che stende definitivamente i pugliesi. Che proprio sull’ultimo punto del set (attacco vincente di Kooy, 25-21), perdono anche l’opposto Giulio Sabbi per un infortunio alla caviglia rimediato ricadendo dal tentativo di muro. Dal secondo parziale c’è quindi Alex Ferreira nel sestetto di casa, che riesce a tener testa agli avversari fino a quota 18. Poi sale in cattedra Kooy: contrattacco vincente del 20-18 per l’olandese, quindi il muro su Marco Ferreira che mantiene il break (21-19) ed il contrattacco della sicurezza (23-20), siglato dopo un ace di Zaytsev. Finisce ancora 25-21 (chiude un muro di Parodi su Marco Ferreira), e finisce di fatto anche la gara. Il terzo set, infatti, è una pura e semplice passerella per i campioni d’Italia, che si impongono 25-13 sopraffacendo gli avversari (ancora 6 errori in attacco per la squadra di Gulinelli) in tutti i fondamentali (ottimo il 73% finale in ricezione, 9-5 nei muri). Il tabellino BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Menzel n.e., Elia 8, Ricciardello (L2), Paparoni (L1), Falaschi 2, Dolfo 2, Ferreira M. 9, Sabbi 1, Ferreira A. 7, Yosifov 7, Cester n.e., Casoli 3, Krumins. All. Gulinelli. CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Lampariello, Pajenk 9, Zaytsev 17, Parodi 7, Stankovic 4, Monopoli n.e., Henno (L), Travica 1, Starovic n.e., Kooy 14, Tartaglione n.e., Podrascanin n.e.. All. Giuliani. PARZIALI: 21-25 (27’), 21-25 (26’), 13-25 (22’). ARBITRI: Sobrero (SV) – Zucca (TS). NOTE: Spettatori 2000, incasso 16000. Castellana bs 8, ace 1, muri 5, errori 12, ricezione 57% (32%prf), attacco 40%. Lube bs 11, ace 3, muri 9, errori 5, ricezione 73% (54%prf), attacco 51%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble