^

SAVANI: LA GOIA PER L'ARRIVO DI MIA E LA SEMIFINALE CON PIACENZA

Fiocco rosa dedicato alla nuova arrivata Mia Savani sia sulla porta d'ingresso dello spogliatoio che sull'armadietto di Cristian. Opera dello zio Dragan Travica, che stamattina ha ben pensato di organizzare un'accoglienza speciale per il neo papà Cristian, nel suo primo giorno di allenamento dopo il lieto evento di ieri mattina, quando la moglie Mihaela ha dato alla luce la primogenita della coppia. "E' stata un'emozione indescrivibile - dice il bomber di Castiglione delle Stiviere - che penso possa comprendere solo chi è già diventato papà. Adesso ho la fortuna di poter vivere con mia moglie questo cammino che ci aspetta insieme a Mia, vederla crescere sarà bellissimo". La piccola Savani è nata a San Severino Marche (MC) giovedì mattina alle 4.55, quindi soltanto sette ore dopo la conclusione della vittoriosa e decisiva in Gara 4 dei quarti di finale play off della Linkem Cup, contro Latina. "Fortunatamente Mia ha atteso il mio ritorno da Latina prima di nascere - afferma felicissimo Cristian - Sapevo che mancava davvero poco al lieto evento, e dopo la partita sono partito in tutto fretta cercando di arrivare il prima possibile. Ho fatto in tempo. Le mie donne mi hanno aspettato e ne sono felicissimo, perché quando si affronta un percorso di coppia insieme, è bello esserci di persona anche nei momenti stupendi come questo, che sono davvero unici". Cristian torna poi a parlare della partita di mercoledì sera contro l'Andreoli, in cui ha firmato ben 6 dei 18 muri con cui la Cucine Lube Banca Marche ha messo al sicuro qualificazione alla semifinale. "Siamo tutti molto contenti della vittoria e della prestazione con cui ce la siamo conquistata - dice Savani - E personalmente, oltre ad essere contento del 3-0 finale, che mi ha permesso di ripartire il più velocemente possibile per andare da mia moglie, lo sono anche per l'essere riuscito a dare una mano ai miei compagni. Sono consapevole di non essere ancora al top della forma, visto il tipo di infortunio che ho avuto serve ancora del tempo, ed è per questo che cerco di compensare soprattutto con i fondamentali del muro e del servizio". Adesso i campioni d'Italia dovranno vedersela con un avversario tosto come Piacenza: "Sarà una semifinale durissima - conclude il capitano della Nazionale italiana - anche perché siamo nuovamente costretti a giocare le nostre gare casalinghe a Osimo, quindi in un palasport che non è quello dove ci alleniamo quotidianamente da inizio stagione. Un handicap a cui speriamo di sopperire con l'aiuto dei nostri tifosi, che mi auguro riempiano il Pala Baldinelli in tutte le occasioni in cui vi scenderemo in campo. Prima, però, pensiamo all'esordio nella serie che giocheremo in Emilia mercoledì sera. Tornare dal Pala Banca con una vittoria vorrebbe dire andare sul 2-0 nella serie, facendo quindi un grosso passo avanti verso la finale. Per riuscirci dovremo innanzitutto far tesoro di quanto ci è successo nella prima partita con Latina, dunque entrare in campo sin da subito con il coltello tra i denti."

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance