^

LUBE CORSARA IN AUSTRIA (3-0), E' PRIMA ANCHE IN EUROPA

Missione compiuta per la Cucine Lube Banca Marche, che nella seconda giornate di Main Phase della 2014 DenizBank CEV Volleyball Champions League ha battuto a domicilio e con punteggio netto gli austriaci dell’Aich/Dob (3-0: 25-20, 25-19, 25-17), piazzandosi da sola in testa al Pool E, che nel pomeriggio ha registrato anche la vittoria per 3-1 dello Zenit Kazan nel derby russo col Novosibirsk (14-25, 25-13, 25-21, 25-19). Dopo la fondamentale vittoria dell’esordio (contro Kazan), la squadra di Alberto Giuliani è prima in classifica a punteggio pieno e con un importantissimo zero nella casella dei set persi, dato a dir poco importante in prospettiva qualificazione; le due formazioni russe, con una sconfitta a testa, in classifica attualmente inseguono i cucinieri con tre lunghezze di distacco ciascuna. Il prossimo impegno europeo dei biancorossi, che rientreranno da Klagenfurt in pullman nella notte e domenica alle 18.00 torneranno in campionato affrontando la Sir Safety Perugia, è previsto per mercoledì prossimo (6 novembre alle 20.30), con il Palasport Fontescodella di Macerata che alzerà il sipario sulla sfida con i campioni d’Europa del Lokomotiv Novosibirsk. Un match già determinante in chiave qualificazione ai Playoffs 12. La partita Biancorossi in campo con l’identico sestetto proposto nelle ultime tre gare: Baranowicz al palleggio a formare la diagonale d’attacco con Zaytsev, Podrascanin e Stankovic centrali, Kovar e Kurek i martelli di mano, Henno libero. Assente Paparoni, bloccato a Macerata dal mal di schiena, nei dodici c’è Davidson Lampariello come quarto schiacciatore. Il primo set è il più equilibrato dell’intera partita. Le due squadre camminano punto a punto fino al 16-15, poi arriva la difesa di Henno che consente a Zaytsev (5 punti, 57% in attacco e 1 muro) di contrattaccare per il break che segnerà la fuga dei biancorossi (17-15). La Cucine Lube Banca Marche è regolarissima nel cambio palla innescato da Baranowicz (55% in attacco di squadra, che salirà al 60% a fine gara) a +3 dopo un errore in attacco dello schiacciatore di casa Grut, poi sono tre errori di fila degli austriaci (due di Sequeira) a chiudere il parziale sul 25-20 per la squadra di Giuliani. Che nel secondo parziale scava subito un bel gap sfruttando il buon servizio flottante di Stankovic e le ottime difese degli uomini di seconda linea (dal 6-3 a 10-3 con il serbo sulla linea dei nove metri, poi 17-10), unite naturalmente alla confermata solidità in attacco, dove Kurek fa registrare un ottimo 80% (4 punti), Zaytsev fa registrare il 62% (6 punti), e Kovar il 50% (5 punti). Chiuderà Podrascanin sul 25-19. E la musica non cambia neppure nel terzo, conclusivo parziale, nonostante due muri consecutivi degli austriaci riportino l’Aich/Dob in parità (14-14) dopo che in avvio un blocco di Kovar aveva firmato il +4 in favore dei marchigiani ancor prima del time out tecnico (6-2). A rimettere la partita sul binario biancorosso è lo stesso Kovar, stavolta con la battuta: prima favorisce il contrattacco vincente di Kurek sulla ricezione lunga dei padroni di casa (16-14), poi firma un ace (17-14) e dopo l’errore in attacco del portoghese ex Martina Franca Sequeira (18-14) sfodera una gran difesa per il contrattacco vincente di Zaytsev (19-14), quindi un altro servizio che manda in tilt la ricezione dell’Aich/Dob (20-14). Il 3-0 è servito, il sigillo lo mette Stankovic col primo tempo che fissa il definitivo 25-17. Zaytsev è il top scorer della squadra con 14 punti (67% in attacco e 2 muri), seguono Kovar a quota 12 (47% in attacco, 1 ace, 3 muri), e Kurek con 10 punti (69% in attacco, 1 muro). Il tabellino POSOJILNICA AICH/DOB: Sequeira 17, Kosl, Hruska n.e., Binder, Kovacic (L), Wohlfahrtstatter 4, Wawrzynczyk 8, Satler, Grut 7, Pusnik, Koncilja 2, Reiser n.e.. All. Verstappen. CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Lampariello n.e., Henno (L), Parodi, Zaytsev 14, Stankovic 5, Patriarca n.e., Kovar 12, Monopoli, Giombini n.e., Kurek 10, Baranowicz 2, Podrascanin 7. All. Giuliani. ARBITRI: Kriescher (BEL) – Zahorcova (CZE). PARZIALI: 20-25 (32’), 19-25 (26’), 17-25 (24’). NOTE: Aich/Dob bs 18, ace 3, muri 5, errori 7, ricezione 41% (28% prf), attacco 41%. Lube bs 16, ace 1, muri 11, errori 2, ricezione 56% (31% prf), attacco 60%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Research and Innovation

Tailoring

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble