^

NOVOSIBIRSK-LUBE, LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI A FINE GARA

ALBERTO GIULIANI: “Abbiamo avuto un approccio molto positivo alla gara, riuscendo nel primo set a staccare molto spesso la loro ricezione, anche se poi a togliere le castagne dal fuoco ci hanno pensato i loro bomber, mettendo a terra tutti gli attacchi su palla alta. Il parziale, poi, si è chiuso con una decisione arbitrale che ritengo quanto meno molto discutibile. Nel resto della partita, invece, la squadra ha complessivamente sofferto troppo la loro battuta flottante ed a risentirne è stato inevitabilmente anche il cambio palla. Alla fine penso che la chiave della partita sia da ricercare proprio qui. C’è sicuramente rammarico per l’epilogo del primo set, perché vincendo quel parziale magari la partita avrebbe potuto imboccare una strada molto diversa. Ma adesso è inutile piangere sul latte versato, dobbiamo guardare avanti con tanta fiducia, anche perché sapevamo benissimo che il nostro girone è in assoluto il più difficile di tutta la competizione, ed abbiamo sempre detto, sin dall’inizio, che il discorso qualificazione si sarebbe risolto solo all’ultima gara, e per differenza set. Vedrete che sarà proprio così, perché tutti i giochi sono ancora aperti ed ecco che proprio da questo di vista il set vinto oggi potrebbe risultare molto importante”. BARTOSZ KUREK: “Sapevamo fin dall’inizio che per guadagnarsi la qualificazione in questo girone avremmo dovuto lottare fino alla fine, e così sarà. Abbiamo altre due gare da giocare, la fiducia su quelle che sono le nostre chance di centrare l’obiettivo sono quindi assolutamente intatte. Ci dispiace enormemente aver perso una gara così importante, ma nel complesso va detto che il Novosibirsk per lunghi tratti ha giocato veramente una grande partita. Guardiamo comunque avanti con fiducia”. MARKO PODRASCANIN: “Peccato per come è finito il primo set: riuscendo a vincere quel parziale le nostre chance di tornare a casa con dei punti preziosi in tasca sarebbero sicuramente aumentate. Ormai però è andata così e bisogna guardare ai prossimi impegni con fiducia e soprattutto determinazione. Ci sono altre due partite da giocare in questa competizione e siamo comunque in una buona posizione di classifica. Tutto è ancora possibile. Martedì prossimo contro gli austriaci dell’Aich/Dob obbligatorio conquistare la vittoria piena”.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble