^

SCHIACCIATA LATINA, LUBE ALLA F4 DI COPPA ITALIA: SEMIFINALE CON MODENA

Riscatto della Cucine Lube Banca Marche nei quarti di finale della Del Monte Coppa Italia SuperLega.
I campioni d'Italia si lasciano alle spalle il periodo nero sconfiggendo per 3-0 la Top Volley Latina (25-21, 28-26, 25-21), l'unica formazione che può vantarsi di aver violato il Palasport Fontescodella di Macerata (che oggi ha ospitato per l'ultima volta i cucinieri, in procinto di trasferirsi a Civitanova Marche per il resto della stagione) da un anno e mezzo a questa parte. La squadra di Alberto Giuliani stacca dunque il biglietto per la final four della competizione, che sabato (ore 18.30) al Pala Dozza di Bologna, la vedrà opposta a Modena in semifinale.
Contro la formazione di Blengini, nel sestetto titolare dei marchigiani c'è sorprendentemente Sabbi, che ha recuperato in appena 72 ore dalla distorsione alla caviglia. Per lui un’ottima prova, coronata da 14 punti totali (61%). Di cui 7 con un buon 67% in attacco nel parziale d’apertura, vinto dai padroni di casa 25-21 e dominato in lungo in largo dal 10-10 in poi, giocando con un cambio palla regolare, limitando gli errori al servizio (4) e mostrando concretezza a muro sugli attacchi scontati degli avversari, che attaccano col 52% ma mettono in vetrina uno Starovic via via in calo dopo una partenza da gran protagonista (6 punti, 43% in attacco). Da evidenziare, sul 23-20, anche il ritorno in campo di Alessandro Fei (per alzare il muro) a 30 giorni di distanza dall’infortunio all’avampiede occorsogli in Champions League col Belgorod.
Nel secondo set, che ha tutt’altra trama rispetto a quello precedente, Giuliani deve inserire Shumov al centro al posto di Stankovic, alle prese con dei problemi al polpaccio. La situazione è in equilibrio fino a quota 17, quando Rauwerdink prima (bel parziale il suo, chiuso con 4 punti e il 67% sulle schiacciate) e Van De Voorde poi murano Sabbi, regalando ai pontini, trascinati dal solito Starovic (7 punti, 56%), il break (19-17). Annullato subito da un contrattacco di Kurek (21-21), cercatissimo da Baranowicz e determinante nella caldissima fase finale del set 8il polacco chiuderà con 13 punti), in cui la Cucine Lube Banca Marche strappa applausi anche per le giocate in seconda linea. Chiude le ostilità sul 28-26, al terzo set-point, un muro vincente di Parodi, anche lui molto positivo in attacco (7 punti, 60%).
Lo 0-2 non scoraggia comunque Latina, capace anche nel terzo parziale di giocare punto a punto con l’avversario, tenendo spesso anche il muso davanti. Come accade dopo il muro vincente di Sottile, utile a scrivere il 18-17 tenendo sempre più alta la bandiera dell’orgoglio dei laziali. Che si affidano al solito Starovic nel finale (24 punti totali, 56% e 1 muro), ma si devono arrendere dinanzi ad un sontuoso Simone Parodi, che chiuderà la partita con lo scettro del top scorer dei suoi (15 punti, 61% in attacco, 4 muri, 48% in ricezione su 27 palloni), ed il titolo di MVP: suo il muro su Urnaut che vale il 23-21, suo anche il successivo contrattacco del 24-21. Nell’azione successiva, fissa il 3-0 un altro muro vincente, stavolta di Alessandro Fei, inserito con il cambio della diagonale d’attacco.

VIDEO CHECK
1° SET
10-7 (servizio Stankovic): Video check richiesto da Treia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Latina (10-8).
14-13 (attacco Starovic): Video check richiesto da Latina per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (15-13).

2° SET
3-2 (attacco Parodi): Video check richiesto da Treia per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Treia (4-2).
11-10 (attacco Van De Voorde): Video check richiesto da Latina per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (12-10).
24-23 (attacco Kurek): Video check richiesto da Treia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Latina (24-24).
26-25 (attacco Starovic): Video check richiesto da Latina per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Latina (26-26).
27-26 (muro Shumov): Video check richiesto da Latina per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (28-26).

3° SET
6-3 (muro Baranowicz): Video check richiesto da Latina per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Latina (6-4).
22-21 (muro Parodi): Video check richiesto da Latina per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (23-21).
24-21 (muro Fei): Video check richiesto da Latina per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (25-21).

Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Fei 1, Henno (L1), Parodi 15, Paparoni n.e., Stankovic 2, Kovar n.e., Sabbi 14, Monopoli, Bonacic n.e., Shumov 3, Kurek 13, Baranowicz 1, Podrascanin 12. All. Giuliani.
TOP VOLLEY: Manià (L1), Rauwerdink 8, Sottile 2, Ferenciac n.e., Skrimov , Pellegrino n.e., Tailli (L2), Van De Voorde 3, Davis, Rossi 2, Starovic 24, Semenzato 2, Urnaut 8. All. Blengini.
ARBITRI: Saltalippi (PG) - Gnani (FE).
PARZIALI: 25-21 (28’), 28-26 (32’), 25-21 (26’).
NOTE: Spettatori 1650, incasso 6830 Euro. Lube bs 13, ace 0, muri 10, errori 3, ricezione 51% (33% prf), attacco 60%. Latina bs 12, ace 3, muri 7, errori 5, ricezione 47% (17% prf), attacco 47%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance