^

VITTORIA IN RIMONTA A FORLI' (3-2), SUPER JUANTORENA (33 PUNTI)

Vittoria in rimonta per la Cucine Lube Banca Marche nell’esordio stagionale in SuperLega Unipolsai. Sotto di due set al Pala Fiera di Forlì, contro la CMC di Ravenna, gli uomini di Blengini firmano un importante successo al tie break (24-26, 23-25, 25-18, 25-20, 15-9) che allunga a otto (anni) la tradizione vincente nella prima giornata di campionato dei marchigiani, protagonisti da ventuno anni consecutivi nella massima serie.
Osmany Juantorena MVP e top scorer della gara: per lui addirittura 33 punti, col 60% di efficacia in attacco, 2 ace e 3 muri.

LA PARTITA - Come detto decisamente in salita la partenza dei biancorossi, che hanno Miljkovic, Cebulj e Kovar indisponibili, e schierano Corvetta in regia al posto dell’americano Christenson, reduce da una distorsione alla caviglia. E’ infatti la CMC a comandare il gioco nelle prime battute, prendendo il largo con i muri di Torres (3 vincenti, 7-3) e la costante efficacia del servizio, che mette non poco in difficoltà il cambio palla dei marchigiani (44% in attacco contro il 53 degli avversari). Che dal 15-19 ritrovano comunque la parità a quota 20 (sugli scudi Podrascanin, poco prima in campo Fei al posto di Sabbi), e sul 24-23 conquistato da Stankovic protestano vivacemente per un tocco del muro fischiato dal primo arbitro, che riporta la situazione in parità. Poi la velenosa battuta float di Polo e il mani out finale di Boswinkel chiudono le ostilità in favore dei padroni di casa.
Blengini lascia in campo Fei nel secondo set, che le due squadre camminare punto a punto fino all’ace di Torres, che fissa il 20-18 dopo che il tecnico marchigiano era stato costretto a mandare in campo l’ex di turno Gabriele per Parodi, alle prese con un fastidio al polpaccio. La Cucine Lube Banca Marche balbetta in attacco (36% contro 56), ma pareggia sul 21-21 con Juantorena (6 punti), che sfrutta una gran difesa del folletto Grebennikov. Poi l’ace di Polo (come nel set precedente) su Gabriele che riporta la CMC avanti di due lunghezze (23-21), e ricci che chiude 25-23 con un attacco in primo tempo.
Lube che resta con Fei e Gabriele nel terzo parziale, a senso unico in favore dei biancorossi. Che salgono decisamente di tono in attacco (64%, 7 punti con l’88% per Juantorena), e aggiustano il tiro anche dalla linea dei nove metri (40% in ricezione per i romagnoli),prendendo il largo sin dall’inizio con gli ace di Podrascanin (2, 5 punti per lui e 4 per il connazionale Stankovic). Il massimo vantaggio dei ragazzi di Blengini si registra sul 23-17. Finisce 25-18 con un errore di Koumentakis.
Anche il quarto è un monologo della Cucine Lube Banca Marche, brava sulla scia del parziale precedente a mettere in difficoltà gli avversari con la battuta, sfoderare un cambio palla piuttosto regolare (altri 6 punti per Juantorena, che chiude col 62% in attacco), e soprattutto premere sull’acceleratore ad ogni occasione procurata dal bel lavoro nel muro-difesa. I padroni di casa continuano a prendere di mira Gabriele, che però risponde bene prendendo sempre maggiore confidenza con il match anche sul fondamentale dell’attacco (50% in ricezione e 3 punti) . La formazione allenata da Kantor, costantemente sotto di 4-5 lunghezze, risale la china (18-19) con il turno al servizio di Ricci, che dopo un ace genera un errore in attacco di Fei e un contrattacco di Van Gardener. Ma è solo una fiammata. La Lube, infatti, ristabilisce subito le distanze (22-18), e conquista il tie break con un muro di Stankovic che fissa il 25-20.
Il tie break è uno show di Juantorena, cercato con insistenza da Corvetta sulle ricostruzioni procurate dalle difese dell’immenso Grebennikov. Lube avanti 5-1, 8-3 dopo il muro dell’ottimo Gabriele su Boswinkel. Finisce 15-9.

VIDEO CHECK
2° SET:
16-16 (attacco Cavanna) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Romagna (17-16).
23-21 (attacco Koumentakis) Video Check richiesto da: Romagna per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (23-22).

3° SET:
0-1 (servizio Podrascanin) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Civitanova (0-2).
5-8 (servizio Koumentakis) Video Check richiesto da: Romagna per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Romagna (6-8).

4° SET:
4-3 (servizio Gabriele) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Civitanova (5-3).
18-14 (servizio Juantorena) Video Check richiesto da: romagna per verifica fallo di piede al servizio. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (19-14).

5° SET:
6-13 (invasione Fei) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a romagna (7-13).


Il tabellino
CMC ROMAGNA: Mengozzi 4, Ricci 7, Cavanna 2, Zappoli n.e., Della Lunga, Van Garderen 23, Polo 1, Koumentakis 19, Goi (L2), Torres 21, Boswinkel 1, Bari (L1), Perini. All. Kantor.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei 7, Gabriele 8, Parodi 3, Juantorena 33, Vitelli n.e., Stankovic 10, Sabbi 3, Christenson n.e., Cester, Grebennikov (L), Corvetta 1, Podrascanin 12. All. Blengini.
ARBITRI: Puecher (PD) – Pol (TV).
PARZIALI: 26-24 (30’), 25-23 (31’), 18-25 (25’), 25-20 (30’),
NOTE: Spettatori 1800, incasso 12600. Ravenna bs 21, ace 5, muri 9, errori 8, ricezione 45% (27% prf), attacco 51%. Lube bs 14, ace 7, muri 9, errori 3, ricezione 47% (26% prf), attacco 51%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Research and Innovation

Tailoring

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble