^

PROVA D’AUTORITA’ A LATINA: LA LUBE S'IMPONE 3-0 IN POCO PIU’ DI UN’ORA

Latina si conferma facile preda per la Cucine Lube Banca Marche. Che poco prima di Natale nel palasport pontino aveva chiuso il suo 2015 con una vittoria (nell’andata dei quarti di Coppa Italia), e sempre contro la formazione laziale aveva iniziato in maniera più che positiva (un altro 3-0 nel ritorno di coppa) un 2016 che continua a sorridere alla squadra di Gianlorenzo Blengini. Ex applaudito e vittorioso anche stasera al Pala Bianchini, con il terzo 3-0 rifilato ai ragazzi di Placì in un mese, stavolta dominandoli in occasione della 3ª giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai (25-18, 25-16, 25-17).
Con i tre punti conquistati i biancorossi, che domani mattina partiranno per il Belgio (martedì alle 20.30 affronteranno il Roeselare nell’ultima giornata della Main Phase di Champions League), consolidano il secondo posto in classifica rimanendo ad un punto di distacco da Modena, oggi vittoriosa in trasferta sul campo del fanalino di coda Milano.

La partita
Blengini conferma Cubelj in posto 4 con Juantorena piazzando Cester al centro con Podrascanin, mentre in posto 2 c’è Alessandro Fei, come era avvenuto nella sfida di domenica scorsa in campionato a Piacenza.
Tutto facile per i cucinieri nel set d’apertura, con il primo break conquistato subito dopo il fischio d’inizio grazie ad un ace di Fei (2-0), e l’allungo firmato da un contrattacco di Cebulj (8-5). Latina sbaglia oltre il dovuto sia in attacco che dalla linea dei nove metri (9 errori punto), per Christenson e compagni è quindi sufficiente mantenere il cambio palla per firmare agevolmente l’1-0 nel computo dei set. Finisce 25-18, con il tabellino del parziale che registra Podrascanin top scorer con 5 punti (2 muri e un ace), uno in più di Fei 43%).
Cucine Lube Banca Marche che gioca sul velluto anche nel secondo set, in cui oltre al side out puntuale come un orologio svizzero (la mano calda di Cebulj produce 6 punti, 86% di efficacia su 7 schiacciate), merito anche dell’ispiratissimo regista americano Christenson (votato Mvp della partita, sigla anche 7 punti: 3 ace e 100% sui tocchi di seconda), funzionano a dovere anche il muro (quello di Cester su Sket vale il 12-8) e la battuta (prima quello di Juantorena scrive il 14-8, poi Cester per il 18-12). Il tecnico di casa Placì gioca la carta Tailli (per Sket) per provare a raddrizzare la situazione, ma i marchigiani chiudono la pratica addirittura 25-16 con il primo tempo di un Cester presentatosi in grande spolvero (6 punti, 75% in attacco, due muri e un ace) dopo aver riposato in occasione del vittorioso match europeo giocato mercoledì contro il Belchatow.
E anche nel terzo set, l’equilibrio dura soltanto fino a quota 9. Poi la cucine Lube Banca Marche scappa di nuovo pigiando sull’acceleratore con in contrattacchi di Juantorena (18-14) e Cebulj (23-17). Finisce 25-17, con Fei top scorer con 13 punti (50% in attacco, 2 muri e 1 ace), davanti a Cebulj (12 punti, 58% in attacco, 1 muro) e Cester (11 punti, 78% sui primi tempi, 2 muri e 2 ace).

Il tabellino
NINFA LATINA: Krumins n.e., Mattei 1, Sottile, Sket 5, Pavlov, Ferenciac, Romiti (L), Tailli 2, Hirsch 12, Yosifov 8, Rossi 1, Maruotti 6. All Placì.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei 13, Gabriele n.e., Parodi n.e., Juantorena 7, Vitelli n.e., Stankovic n.e., Christenson 7, Cester 11, Grebennikov (L), Miljkovic n.e., Corvetta n.e., Cebulj 12, Podrascanin 10. All. Blengini.
ARBITRI: Gnani (FE) – Rapisarda (UD).
PARZIALI: 18-25 (23’), 16-25 (23’), 17-25 (25’).
NOTE: Spettatori 1500. Latina bs 10, ace 0, muri 5, errori 5, ricezione 37% (12% prf), attacco 41%. Lube bs 8, ace 9, muri 8, errori 5, ricezione 60% (33% prf), attacco 58%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble