^

RISCATTO LUBE A VERONA (3-1), I TRE PUNTI VALGONO LA VETTA MOMENTANEA

Resta immacolato il cammino in campionato della Cucine Lube Banca Marche nel 2016. Nel turno infrasettimanale della 6ª di ritorno della Regular Season, i biancorossi espugnano infatti il campo della Calzedonia Verona 3-1 (25-19, 28-26, 23-25, 25-21), chiudendo dunque in cassaforte una vittoria utile per allungare a sei giornate la striscia di hurrà consecutivi nella SuperLega UnipolSai e soprattutto per chiudere in cassaforte 3 punti che le consentono di prendersi momentaneamente la vetta della classifica con un punto di vantaggio su Modena, che scenderà in campo domani sera alle per affrontare Trento.

La partita
Blengini torna a riproporre Cebulj titolare di posto 4 con Juantorena, al centro c’è quindi Cester a far coppia con Podrascanin; completano il sestetto la diagonale d’attacco formata da Christenson e Miljkovic, con Grebennikov libero. Nella squadra di casa assente per problemi fisici l’opposto Starovic, uno dei tanti ex di turno sostituito dal francese Lecat. Al centro titolare Gitto per Zingel, non in perfette condizioni.
Tutto facile per i biancorossi nel parziale d’apertura, con il muro che regala subito un break importante (8-5) e via via ancor più corposo grazie all’efficacia del servizio (ace di Juantorena per il 14-9, solo 19% in ricezione per i padroni di casa), alla concretezza di un attacco (52% di squadra) che mette in vetrina un grande Cester (100% di efficacia sui primi tempi, 4 punti), ed ai tanti errori punto della squadra di Giani, ben 10.
Nel secondo set è invece la Cucine Lube Banca Marche a sbagliare tanto, specie dalla linea dei nove metri (8 errori). Le due squadre camminano comunque punto a punto fino a quota 19, poi il break dei veneti (21-19) che però viene immediatamente ricucito dai cucinieri con un contrattacco vincente di Juantorena (23-23).Nel testa a testa finale la spuntano i biancorossi grazie a Cebulj, che scrive il definitivo 28-26 sfruttando la battuta di Juantorena (5 punti, 57% in attacco) che mette in netta difficoltà la ricezione della Calzedonia. Che non si abbatte. Anzi, nel terzo set mette subito il muso davanti (7-3) e con Bellei in campo in posto 2 al posto di Lecat fa valere le proprie ragioni dinanzi ad una Lube che non molla (7-7, poi 19-18 con un ace di Podrascanin) ma alla fine pagherà caro il pesante calo in attacco (31% contro il 61 di Verona). Decisivo è il break che i padroni di casa firmano con i muri di Bellei su Cebulj e Gitto su Miljkovic (19-16). Con Priddy e Fei gettati nella mischia da Blengini, la Lube risale fino al 23-24 con un muro dell’onnipresente Podrascanin (chiuderà la partita con 12 punti, 80% in attacco, 2 muri e 2 ace), poi Bellei scrive il definitivo 25-23 in favore degli scaligeri.
Squadra di Giani che prende forza dal parziale appena vinto, e anche nel quarto set, trascinata da un grande Kovacevic (21 punti finali) parte determinatissima, trovando un vantaggio di addirittura 4 lunghezze (12-8). Ma stavolta non basta, non per conquistare il tie break. I cucinieri ritrovano difatti la parità sul 13-13 con un gran turno in battuta di Miljkovic e l’efficacia del muro, quindi piazzano per due volte il break, prima con un contrattacco vincente dello stesso capitano (16-14), poi grazie ad un errore di Sender (18-16). Successivamente sarà Klemen Cebulj, con due punti consecutivi in contrattacco, a scolpire sul tabellone segnapunti il +4 (21-17) che toglie definitivamente ogni speranza ai padroni di casa. L’ultimo punto è dell’Mvp Miljkovic (15 palloni messi a terra), 25-21.

Il tabellino
CALZEDONIA VERONA: Zingel, Kovacevic 21, Pesaresi (L), Gitto 8, Lecat 7, Spirito, Frigo n.e., Baranowicz 1, Bellei 6, Sander 18, Anzani 9, Bucko n.e.. All. Giani.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei, Parodi n.e., Juantorena 14, Vitelli n.e. , Stankovic n.e., Priddy, Christenson 2, Cester 10, Grebennikov (L), Miljkovic 15, Corvetta, Cebulj 16, Podrascanin 12. All. Blengini.
ARBITRI: Tanasi (SR) e Cipolla (PA).
PARZIALI: 19-25 (24’), 26-28 (35’), 25-23 (29’), 21-25 (29’).
NOTE: Spettatori3415. Verona bs 19, ace 3, muri 6, errori 11, ricezione 25% (18% prf), attacco 52%. Lube bs 15, ace 7, muri 5, errori 5, ricezione 36% (30% prf), attacco 48%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance