^

SUPER LUBE AL PALA PANINI: BATTE MODENA 3-1 E BLINDA IL PRIMO POSTO

Cucine Lube Banca Marche d’acciaio al Pala Panini di Modena. Nello scontro al vertice della 8ª di ritorno della SuperLega UnipolSai la Cucine Lube Banca Marche ammutolisce il gremitissimo Pala Panini di Modena (oltre 5 mila spettatori) battendo la DHL con un 3-1 (25-20, 29-27, 29-31, 25-22) che vale una grandissima fetta del primo posto finale in Regular Season.
I biancorossi, all’ottava vittoria di fila in campionato, quando mancano tre giornate ancora da giocare si trovano da soli in testa alla classifica, con tre punti di vantaggio sulla squadra di Lorenzetti con cui fino a questo pomeriggio condivideva la poltrona più alta.
Cucinieri trascinati dalla grande concretezza dell’attacco innescato dal bravo Christenson (64% di squadra contro il 51% dei padroni di casa), con il capitano Ivan Miljkovic nel ruolo di primo attore: chiude la sfida con 20 punti, 64% in attacco, 2 muri, e il meritato titolo di Mvp.
Nel parziale d’apertura gli uomini di banda schiacciano tutti col 67% di efficacia permettendo alla Cucine Lube Banca Marche tiene costantemente il muso davanti, pigiando sull’acceleratore prima col servizio di Cebulj (14-12) e poi con i numeri del capitano (muro su Piano per il 18-14, quindi il contrattacco del 21-16: finirà 25-20 dopo un errore di Vettori). Ed è ancora lui l’uomo risolutore nel secondo set, che vede le due squadre giocarsela punto a punto fino al definitivo 29-27 siglato proprio da Miljkovic con un contrattacco vincente. Ivan il terribile sigla 8 punti attaccando col 75% di positività, ma non sono da meno neppure i suoi compagni (7 punti col 58% per Cebulj, che continua a farsi sentire anche in battuta, 5 col 62% per Juantorena e 100% su due primi tempi per Stankovic, autore a fine gara di 9 punti col 78% sui primi tempi, schierato titolare con Cester).
Il terzo set è invece quello dei rimpianti per la squadra di Blengini: che soffre da cani in ricezione, incassando gli ace di Vettori e Nikic che spediscono i padroni di casa sul 19-15. Poi il recupero, firmato da Osmany Juantorena che sul 20-22 sfodera un turno al servizio incredibile (due ace), portando i suoi addirittura 24-22. Saranno ben cinque le palle match sciupate dai marchigiani, fino al 31-29 in favore della Dhl siglato da un contrattacco di Ngapeth (8 punti, 67%).
La ritrovata fiducia dei gialli di casa, sostenuti da più di 5 mila tifosi, non basta però per mettere in ginocchio la Cucine Lube Banca Marche. Nel quarto set è un muro di Christenson su Ngapeth a regalare il primo break ai suoi (14-12). Poi in sequenza uno slash di Cester su servizio del medesimo regista americano, un super contrattacco di Juantorena (20 punti totali con un sontuoso 75% in attacco) ed ancora un muro di Cester (7 punti), mandano i biancorossi sul 19-14, spianando definitivamente la strada per la vittoria, nonostante un recupero di Modena che arriva fino al 22-24. Finisce 25-22, sugli spalti esplode la gioia degli oltre 200 tifosi biancorossi del club Lube nel Cuore arrivati dalla Marche.

Il tabellino
DHL MODENA: Bruninho 7, Donadio, Soli n.e., Casadei n.e., Rossini (L), Sartoretti n.e., Ngapeth 21, Nikic 10, Piano 7, Bossi, Lucas Saatkamp 13, Vettori 17, Sighinolfi n.e.. All. Lorenzetti.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei n.e., Parodi, Juantorena 20, Vitelli n.e., Stankovic 9, Priddy, Christenson 3, Cester 7, Grebennikov (L), Miljkovic 20, Corvetta n.e., Cebulj 17, Podrascanin n.e.. All. Blengini.
ARBITRI: Rapisarda (UD) – La Micela (TN).
PARZIALI: 20-25 (24’), 27-29 (34’), 31-29 (35’), 22-25 (29’).
NOTE: Spettatori 5500. Modena bs 23, ace 9, muri 6, errori 3, ricezione 47% (28% prf), attacco 51%. Lube bs 21, ace 4, muri 8, errori 2, ricezione 50% (27% prf), attacco 64%.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble