^

Lube schiacciasassi a Ravenna: 3-0 alla Bunge

Prova di forza della Cucine Lube Civitanova che espugna in tre set il Pala De Andrè di Ravenna, battendo per la terza volta in questa stagione la Bunge con il massimo scarto. Inizia dunque nel modo migliore il 2018 dei biancorossi: con i tre punti conquistati oggi (seconda giornata di ritorno) continua la marcia nelle zone altissime della classifica.

Match sempre condotto dai cucinieri, che gestiscono bene i tentativi di rimonta di Ravenna nel primo e secondo set e dilagano poi nel terzo con la Bunge che molla definitivamente di fronte gli uomini di Medei nettamente superiori in ogni fondamentale. Parlano i numeri: 61% in attacco contro 32%, 10 muri a 1, 7 ace a 4. Miglior realizzatore Sokolov con 15 punti, l’MVP è Christenson che fa girare al meglio la squadra tenendo altissime le percentuali.

La partita

Torna Sokolov titolare dopo il problema al ginocchio che l’aveva costretto a partire dalla panchina nelle ultime due gare dei biancorossi, in diagonale con Christenson. Al centro ancora Candellaro-Cester, in banda Juantorena-Kovar con Grebennikov libero. Nel Ravenna c’è Marechal titolare con i centrali Diamantini-Georgiev.

La Lube firma il primo break sul turno al servizio di Candellaro che mette in difficoltà la ricezione Bunge (3-7, due contrattacchi Sokolov) e sempre l’opposto bulgaro gioca sul muro prima dell’errore di Poglajen che sancisce il 4-10. Unico break romagnolo in questa fase con il muro di Diamantini (7-11) ma il fallo in palleggio di Orduna riporta i cucinieri al +6 (10-16): Ravenna prova a reagire con il servizio di Georgiev e infila un parziale di 4-0 (14-16). Altri due errori ravennati riportano la Lube al +5 (14-19), da lì strada in discesa per i campioni d’Italia con Sokolov protagonista in attacco e a muro (7 punti, 2 blocks).

Partenza sprint della Cucine Lube nel secondo set: ace di Christenson e contrattacco di Juantorena portano i biancorossi sull’1-5, Ravenna risponde con il turno al servizio di Poglajen e trova subito la parità a quota 6. Buchegger sbaglia ancora e i cucinieri si ritrovano a +3 (6-9), poi l’austriaco si rifà al servizio riagguantando ancora la Lube (13-13). Candellaro al servizio e Sokolov firmano il nuovo vantaggio per i campioni d’Italia (17-21), le percentuali d’attacco biancorosse doppiano quelle della Bunge (Kovar al 71%, 58% di squadra) e il set si chiude 20-25.

Nel terzo set Sokolov continua a picchiare e i centrali biancorossi sono puntuali in attacco (3-6), Cester mura Buchegger e l’ace di Sokolov porta la Lube sul 5-11. Da lì in poi è show dei cucinieri, il turno al servizio del bulgaro, Kovar con un gran muro a uno e l’invenzione di Christenson firmano il 5-14. La partita finisce così, la Lube giganteggia in ogni fondamentale e la Bunge esce dal campo

Il tabellino

BUNGE RAVENNA: Mazzone n.e., Vitelli, Orduna 1, Poglajen 7, Raffaelli, Pistolesi n.e., Gutierrez 1, Goi (l), Georgiev 4, Diamantini 3, Marchini n.e., Marechal 3, Buchegger 9. All. Soli.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 15, Candellaro 8, Sander n.e., Marchisio n.e., Juantorena 6, Casadei n.e., Stankovic n.e., Kovar 9, Grebennikov (l), Christenson 4, Cester 9, Milan n.e., Zhukouski. All. Medei.

ARBITRI: Rapisarda (Ud); Canessa (Ba).

PARZIALI: 17-25 (23’); 20-25 (27’); 9-25 (19’).

NOTE: 2411 spettatori, incasso: 15.625,00 Euro. Ravenna: 10 battute sbagliate, 4 aces, 1 muro vincente, 47% in ricezione (24% perfette), 32% in attacco. Lube: 15 b.s., 7 aces, 10 m.v., 66% in ricezione (45% perfette), 61% in attacco. Votato miglior giocatore: Christenson.

LUBE+

Blum

Wooden door processing

Lube Environment

Lube is Service

Anti-bacterial and eco-friendly surfaces

Research and Innovation

Tailoring

UltraClean and MicroStop

Use and Maintenance

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble