^

BIANCOROSSI INARRESTABILI, SCHIACCIATA ANCHE ROMA

Lube Banca Marche avanti forza nove. Nell’anticipo tv della 2ª giornata di ritorno della Serie A1 Sustenuim, i biancorossi di Alberto Giuliani battono con punteggio netto la M. Roma (3-0: 25-23, 25-18, 26-24) in quello che si poteva considerare un vero e proprio antipasto del quarto di finale della “Del monte” Coppa Italia (25 gennaio ore 20.30), firmando il nono sigillo consecutivo in campionato (come nel 2009, ma è il dodicesimo considerando la coppa europea) che vale la possibilità di attendere tutti gli altri risultati di domani con la conferma del primato ben chiusa in cassaforte. Il tecnico di casa ritrova Stankovic al centro titolare con Podrascanin, a riposo invece Savani (non in perfette condizioni) per lasciare spazio al nuovamente ottimo Kovar. Tra i capitolini Cisolla confermato in posto 4 in diagonale con Zaytsev mentre il libero è Paparoni, un altro dei tanti ex di giornata. Nel primo parziale i padroni di casa, ispirati da un ottimo Travica, provano la fuga a più riprese ma vengono puntualmente ripresi dai romani, anche quando i due muri consecutivi su Sabbi (36% in attacco) regalavano il 19-16. La zampata vincente la firma allora il sontuoso Parodi (100% in ricezione su 8 palloni, 56% in attacco per 5 punti; sarà l’Mvp della partita, con 15 punti), contrattaccando per il 23-21 che regala alla squadra di Giuliani il break decisivo, capitalizzato definitivamente da Omrcen (25-23). Il secondo parziale è invece un monologo dei cucinieri, che mandano in campo Pajenk per Stankovic e sono bravi quanto micidiali nel costruirsi le proprie fortune dai nove metri: l’ace di Omrcen segna il 17-13 aprendo la strada al successivo break firmato col turno al servizio di Parodi, che spedisce i suoi addirittura sul 21-14. Finisce 25-18, con numeri fatti registrare dai maceratesi rispecchiano appieno la superiorità dimostrata di fatto: 68% in attacco contro il 41% dei romani (spicca il 100% di Porascanin su cinque attacchi, 67% invece per Parodi e Omrcen, 57% per Kovar), e l’82% in ricezione col 41% di perfette, da aggiungere alle strepitose difese di Exiga che strappano applausi e consentono ad un Travica formato mondiale di impostare i contrattacchi con giocate spesso spettacolari. Nel terzo set Giani prova a scuotere i suoi inserendo Bencz per Sabbi (solo 17% nel parziale precedente), ma oggi Macerata non vuole lasciare proprio nulla agli avversari. La gara sembra già chiusa quando Kovar mette a segno l’ace del 16-12, Roma trova invece una grande rimonta con Zaytsev (tre ace di fila e sorpasso, 20-19), ma poi si ferma proprio sul più bello, incassando la quinta sconfitta consecutiva. Il tabellino LUBE BANCA MARCHE: Pajenk 1, Exiga (L), Parodi 15, Stankovic 5, Kovar 10, Monopoli, Travica 3, Omrcen 13, Podrascanin 12. N.e.: Lampariello, Savani, Van Walle. All. Giuliani. M. ROMA VOLLEY: Lebl 6, Passier 2, Paolucci, Paparoni (L), Maruotti, Zaytsev 14, Boninfante, Bencz 4, Sabbi 6, Cisolla 8. Ne.: Bjelica Puliti, Corsano. ARBITRI: Sobrero (SV) – Santi (PG). PARZIALI: 25-23 (26’), 25-18 (23’), 26-24 (28’). NOTE: Spettatori 2020, incasso Euro 8025,00. Lube bs 17, ace 4, muri 7, errori 6, ricezione 73% (43% prf), attacco 59%. Roma bs 10, ace 3, muri 2, errori 7, ricezione 57% (36% prf), attacco 42%.

LUBE+

Blum

Ejecuciones de puertas de madera

Lube Environment

Lube es servicio

Encimeras antibacterianas y ecológicas

Investigación e innovación

Trabajos a medida

UltraClean y MicroStop

Uso y Mantenimiento

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble