^

CASA MODENA ESCE VITTORIOSA DAL FONTESCODELLA

La Cucine Lube Banca Marche resta per la prima volta nella stagione a bocca asciutta e perde la testa della classifica, sorpassata da Trento ora a +2 su Travica e compagni. Casa Modena infligge ai maceratesi la seconda sconfitta in campionato (1-3: 19-25, 25-20, 18-25, 23-25), uscendo con tre punti di platino dall'ennesimo tutto esaurito del Palasport Fontescodella di Macerata, dove i campioni d'Italia non avevano mai perso tra campionato (4 gare prima di quella odierna) e Champions League (2 partite). Stavolta nulla ha potuto la squadra di Giuliani contro la sfortuna che continua a perseguitarla: out Kovar e Savani per i noti infortuni, la formazione cuciniera ha infatti dovuto rinunciare per la seconda volta consecutiva anche a Starovic, fermato da problemi al ginocchio (in rosa per la prima volta assoluta in A1 il giovane opposto del settore giovanile Andrea Santangelo, classe 1994), disponendo di conseguenza della sola soluzione tattica con tre schiacciatori in campo, l'ex di turno Kooy insieme a Parodi e Zaytsev, posizionato in diagonale al palleggiatore Travica. Nel primo set è il muro l’arma decisiva dei modenesi, che firmano un gap decisivo con due blocchi consecutivi di Deroo su Zaytsev (16-11), per poi chiudere virtualmente il parziale quando l’impeccabile Sala (100% in attacco e anche un ace) firma un altro muro, che vale il 22-16. Funziona praticamente tutto nella metà campo emiliana, dove Baranowicz si affida puntualmente a Celitans per i contrattacchi (8 punti, 89% in attacco), mentre sulla sponda Lube si registrano tanti errori al servizio (6) e si fatica non poco per mettere la palla a terra, con il solo Kooy che chiuderà il parziale con un’efficienza nelle schiacciate al di sopra del 50% (4 punti, 75%). Finisce 25-19. Nel secondo la Cucine Lube Banca Marche ritrova maggiore lucidità in attacco (100% per Parodi, 67% per Kooy che resta il principale terminale d’attacco per Travica), e con l’ingresso del febbricitante Podrascanin per Stankovic, sul 15-12, anche i muri che regalano ai campioni d’Italia sicurezze e parziale. Fondamentale, soprattutto, quello firmato nel finale su Celitans, per il 24-20 che spegne ogni velleità di Casa Modena, in precedenza brava a risalire dal 12-16 fino al 19-20 con qualche errore di troppo da parte dei biancorossi, ed un Deroo in crescita esponenziale (6 punti, 56% in attacco e 1 muro). Il set si chiude sul 25-20 dopo il primo tempo out del nuovo entrato Vesely, il pareggio nel computo dei set non basta però a scuotere in maniera definitiva la squadra di Giuliani, che al rientro in campo(nel terzo set) torna a faticare tantissimo in attacco, al cospetto di una Modena che invece prende subito un buon break (10-6) sfoderando solidità nel cambio palla con gli uomini di banda (67% per Deroo, 57% per Quesque e Celitans) e soprattutto grande concretezza a muro (6 vincenti), fondamentale con cui trova anche il 17-12 costringendo Giuliani a rivedere l’intero sestetto in campo per provare una reazione. Entrano Monopoli al palleggio, poi anche Lampariello e il giovane Randazzo. Ma i campioni d’Italia riescono soltanto a limitare i danni nel passivo, chiudendo 18-25. E nel quarto, dopo un testa a testa che si protrae fino al rush finale, è Casa Modena ad avere la meglio, trascinata da Celitans (Mvp con 25 punti finali, 64% in attacco, 1 ace e 3 muri) e Deroo (18 punti, 59% in attacco, 1 ace e 4 muri) in giornata di grazia, e da un muro (14 totali)onnipresente nei frangenti importanti. Il tabellino CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Lampariello 1, Pajenk 7, Zaytsev 14, Parodi 11, Stankovic, Santangelo n.e., Monopoli , Henno (L), Travica 3, Randazzo 2, Kooy 12, Podrascanin 7. All. Giuliani. CASA MODENA: Manià (L1), Catellani, Sala 7, Bevilacqua (L2), Deroo 18, Quesque 17, Celitans 25, Casadei, Vesely, Molteni n.e., Baranowicz, Piscopo 3. All. Lorenzetti. ARBITRI: Cesare (RM) - La Micela (TN). PARZIALI: 19-25 (24'), 25-20 (26'), 18-25 (25'), 23-25 (31'). NOTE - Spettatori 2310, incasso 12250 Euro. Lube bs 17, ace 4, muri 11, errori 5, ricezione 56% (33%prf), attacco 45%.Modena bs 22, ace 3, muri 14, errori 5, ricezione 58% (25%prf), attacco 52%.

LUBE+

Blum

Ejecuciones de puertas de madera

Lube Environment

Investigación e innovación

Trabajos a medida

Uso y Mantenimiento

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble