^

I BIANCOROSSI CADONO A MODENA E SONO TERZI: QUARTI PLAY OFF CONTRO LATINA

Si ferma al Pala Panini la striscia positiva in campionato della Cucine Lube Banca Marche, arrivata al big match-spareggio con un ruolino di marcia di dieci vittorie consecutive in SuperLega UnipolSai.
I biancorossi escono sconfitti per 3-0 (18-25, 22-25, 21-25) e chiudono dunque la Regular Season al terzo posto, distanti cinque lunghezze dalla capolista Trento e tre dagli emiliani avversari odierni.
Nei quarti di finale dei play off scudetto, che si svolgeranno al meglio delle tre partite, i campioni d’Italia se la dovranno vedere con Latina, che ha chiuso la Regular Season al sesto posto.
Gara 1 si giocherà al PalaCivitanova di Civitanova Marche domenica prossima (12 aprile) con il fischio d’inizio fissato alle 17.15.

La partita
Il tecnico biancorosso Giuliani sorprende tutti schierando un sestetto forzatamente inedito, per ripestare la regola degli stranieri in campo: Ricardo palleggiatore titolare in diagonale con Sabbi, Parodi e Kurek sono i martelli di mano, Podrascanin e Fei al centro, Henno libero per la ricezione con Paparoni che lo sostituisce regolarmente per la difesa.
L’avvio dei biancorossi è dei peggiori, con diverse difficoltà in attacco nonostante il 53% di efficacia finale (Parodi registra il 100% di efficacia su 4 schiacciate) al cospetto di una Modena che invece mette subito in vetrina grande efficacia in attacco (71%) e un buon muro (4). Quelli di Bruno e Ngapeth portano i gialloblu sul +3 dopo pochi minuti (5-2), il blocco vincente di Verhees (5 punti, 100% in attacco) scriverà invece il 16-11, margine che convince il coach marchigiano ad apportare dei cambi tattici. Dentro Stankovic per Fei e Kovar per Kurek, ma la musica non cambia. Modena chiude sul 25-18 con un errore al servizio di Sabbi.
Cambia di nuovo Giuliani in vista del secondo set: Fei viene spostato nel ruolo di opposto (5 punti, 71%), al centro si ricompone la coppia serba Podrascanin-Stankovic, con Parodi e Kovar di mano. Il set è decisamente più equilibrato rispetto al precedente, con le due squadre che camminano punto a punto fino al 12 pari, poi un contrattacco vincente di Fei (bella la difesa di Paparoni) ed il successivo muro di Stankovic portano la Cucine Lube Banca Marche sul 15-12, che diventa 17-13 dopo un attacco di prima intenzione di Podrascanin. Il vantaggio dura poco, perché con Ngapeth al servizio gli emiliani riescono a trovare la parità già a quota 17 (un muro di Piano e due contrattacchi di Petric). Sul 18-19, con Kovar in evidente difficoltà in attacco, Giuliani ripropone Kurek ma per effettuare il cambio deve inserire anche Monopoli al palleggio al posto di Ricardo. Il set si decide sul 23-22, quando su un attacco di Ngapeth il primo arbitro assegna il punto alla Lube, salvo poi cambiare decisione su suggerimento del secondo, che ravvisa un tocco del muro biancorosso. Set point per Modena dunque, subito capitalizzato da Vettori (25-22).
Tornano in campo Ricardo e Kovar nel terzo parziale, che vede Ngapeth continuare a fare la voce grossa sulla sponda di casa. Sono del francese i due contrattacchi che portano la squadra gialloblu avanti 7-4 in avvio, 8-4 dopo l’errore in attacco di Parodi che convince il suo allenatore ad apportare ulteriori cambi: dentro il baby Marco Vitelli al centro (per Podrascanin), e Kurek al posto di Kovar. La Lube torna a -1 con un ace del polacco ed il successivo muro di Parodi su Petric (10-11), poi trova la parità a quota 16 con il secondo muro di Vitelli su Ngapeth. Il francese regala un nuovo break ai suoi con una battuta corta su Kurek (ace, 19-17), poi Modena alza il muro per la fuga decisiva verso il 3-0.

VIDEO CHECK
1° SET
5-2 (muro Piano) Video Check richiesto da: Treia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (6-2).
9-6 (servizio Parodi) Video Check richiesto da: Treia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (10-6).

3° SET
12-10 (servizio Piano) Video Check richiesto da: Modena per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (12-11).
20-17 (attacco Fei) Video Check richiesto da: Treia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Modena (21-17).

Il tabellino
MODENA VOLLEY: Bruno Rezende 3, Sala n.e., Petric 10, Boninfante, Casadei n.e., Rossini (L), Ngapeth 18, Piano 3, Verhees 9, Donadio n.e., Kovacevic, Vettori 10. All. Lorenzetti.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Fei 8, Henno (L1), Parodi 11, Paparoni (L2), Vitelli 2, Stankovic 4, Kovar, Sabbi 1, Monopoli, Shumov n.e., Ricardo 3, Kurek 6, Podrascanin 5. All. Giuliani.
ARBITRI: La Micela (TN) – Rapisarda (UD).
PARZIALI: 25-18 (25’), 25-22 (29’), 25-21 (29’).
NOTE: Spettatori 4933, incasso 69200 Euro. Modena bs 19, ace 2, muri 12, errori 1, ricezione 60% (32% prf), attacco 57%. Lube bs 13, ace 2, muri 9, errori 7, ricezione 57% (20% prf), attacco 40%.

LUBE+

Blum

Ejecuciones de puertas de madera

Lube Environment

Investigación e innovación

Trabajos a medida

Uso y Mantenimiento

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble