^

PROVA DI FORZA A PERUGIA: 3-0 ALLA SIR SAFETY, LUBE SEMPRE IMBATTUTA

La Cucine Lube Banca Marche gonfia i muscoli al Pala Evangelisti di Perugia, conquistando nel big match della 5ª giornata di SuperLega UnipolSai la sua prima vittoria stagionale per 3-0 (25-16, 25-22, 25-22), al cospetto della quotatissima Sir Safety Conad di Daniel Castellani.
Questo importante, chiuso in cassaforte con una prova di squadra superlativa da parte dei ragazzi di Blengini, risultato lascia intatta l’imbattibilità dei biancorossi, consolidandosi solitari al secondo posto della graduatoria, sempre distaccati di un punto da Modena.
E ora, la Cucine Lube Banca Marche può rituffarsi con grande entusiasmo in Europa: martedì mattina la truppa cuciniera partirà per la Polonia, dove mercoledì alle 18.00 affronteranno lo Skra Belchatow nella seconda giornata di Main Phase della CEV Volleyball Champions League.
La partita
Si inizia con l’applauso dei 400 spettatori presenti al ritmo dell’inno nazionale francese che risuona dagli altoparlanti dell’impianto e dalla bocca del libero biancorosso Grebennikov, unico giocatore transalpino in campo, per evidenziare la vicinanza del volley alla nazione colpita due giorni fa da un gravissimo attentato. Ivan Miljkovic, al ritorno ufficiale con la maglia dei cucinieri dopo ben 8 anni, rappresenta l’unica novità del sestetto iniziale dei biancorossi (in panca c’è Fei, mentre Sabbi non ha preso parte alla trasferta), che giocano un primo parziale pressoché perfetto, viaggiando sul velluto fino al 25-16 finale (62% di squadra sulle schiacciate) che verrà siglato da Juantorena. E’ il servizio a fare la differenza in favore degli uomini di Blengini (4-0 il computo delle battute vincenti), che volano sull’11-6 con tre ace rispettivamente di Juantorena, Podrascanin e Stankovic, il cui turno dai nove metri consente ai marchigiani di staccare gli avversari fino al +7. Perugia? Fatica molto in ricezione, in attacco è Atanasijevic dipendente (8 punti per il serbo, inutile l’inserimento di Russel per Kaliberda), e risulta spesso fallosa pure in battuta 5 errori.
Molto più equilibrato il secondo parziale, in cui la Cucine Lube Banca Marche riesce a conquistare il primo break sul 13-11 grazie ad un muro vincente di Podrascanin cui segue un attacco out di Fromm, quindi allunga sul +3 grazie ad un fallo di invasione fischiato ai padroni di casa (19-16). Che nel finale hanno diverse occasioni per riportarsi sotto, ma devono inchinarsi dinanzi ai colpi d’esperienza di Miljkovic (5punti) e Juantorena (3): i biancorossi volano sul 23-20 con un altro errore di Fromm, tengono a distanza gli avversari con un muro di Christenson (24-21) e poi chiudono sul 25-22 con un altro blocco vincente, stavolta di Juantorena su Atanasikevic.
Il tecnico degli umbri, Castellani, gioca la carta Russell ad inizio del terzo set. Gli umbri trovano subito il +3 grazie ad un ace di Birarelli con l’aiuto del nastro, e al successivo mani out di Atanasijevic, inutilmente contestato dai marchigiani che negavano il tocco a muro. La Cucine Lube Banca Marche, sorretta dal gran lavoro in seconda linea di Parodi (5 punti e 71% in ricezione su 14 palloni), Grebennikov e anche Juantorena, riesce comunque a ritrovare la parità a quota 9 appoggiandosi sull’italo-cubano, in crescita esponenziale. Da qui in poi, le due formazioni inizieranno un entusiasmante punto a punto che vedrà la squadra di Blengini avere nuovamente la meglio: il break decisivo è firmato sul 23-21 Osmany juantorena, votato MVP dai giornalisti presenti (per lui 14 punti, 52% in attacco, 75% in ricezione, 2 muri, 1 ace), il 25-22 che vale il 3-0 è invece opera di Stankovic, che chiude la porta sulla schiacciata di Atanasijevic.

VIDEO CHECK
1°SET
13-19 (attacco Kaliberda) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Civitanova (13-20).

2°SET
12-13 (attacco Parodi) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (13-13).
13-13 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (13-14).
3° SET
8-6 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (8-7).
21-21 (invasione birarelli) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (21-22).

Il tabellino
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Buti 3, Fromm 10, De Cecco, Kaliberda 3, Giovi (L1), Russell 2, Dimitrov n.e., Tzioumakas, Elia n.e., Franceschini n.e., Atanasijevic 20, Fanuli (L2), Birarelli 3. All. Castellani.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei n.e., Gabriele n.e., Parodi 5, Juantorena 14, Vitelli n.e. , Stankovic 9, Christenson 2, Cester n.e., Grebennikov (L), Miljkovic 10, Corvetta n.e., Cebulj n.e., Podrascanin 10. All. Blengini.
ARBITRI: Gnani (FE) – La Micela (TN).
PARZIALI: 16-25 (23’), 22-25 (33’), 22-25 (31’).
NOTE: Spettatori 3824. Perugia bs 11, ace 3, muri 3, errori 8, ricezione 52% (21% prf), attacco 43%. Lube bs 12, ace 5, muri 7, errori 3, ricezione 61% (37% prf), attacco 50%.

LUBE+

Blum

Ejecuciones de puertas de madera

Lube Environment

Investigación e innovación

Trabajos a medida

Uso y Mantenimiento

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble