^

Che Lube anche a Perugia! Sir battuta 3-1, continua la corsa in vetta

Cucine Lube Civitanova ancora senza freni nel 2017: dopo la vittoria della coppa Italia e l’importante affermazione casalinga di mercoledì scorso in Champions League contro i polacchi del Resovia, i biancorossi di Chicco Blengini consolidano l’imbattibilità nel nuovo anno (sei trionfi su sei nel nuovo anno, ma sono ben 14 vittorie di fila considerando anche dicembre) conquistando la vittoria con grande autorità (3-1: 33-31, 25-10, 20-25, 25-16) anche al Pala Evangelisti di Perugia contro la Sir Safety di Lorenzo Bernardi nella 8ª di ritorno della SuperLega Unipolsai, chiudendo in cassaforte una grossa fetta del primato in graduatoria che attualmente li vede con 6 punti di distacco su Trento, ospite all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche domenica prossima, dopo l’infrasettimanale di mercoledì (ore 20.30, sempre a Civitanova) con Ravenna.

La partita

I biancorossi, scesi in campo col medesimo sestetto titolare della F4 di coppa Italia (Kovar in posto 4 con Juantorena, Grebennikov libero), firmano una bella rimonta nel parziale d’apertura, dopo che la Sir si era portata avanti 17-13, grazie ad un grandioso turno al servizio di De Cecco. Parità a quota 20, con un ace di Sokolov (17-15) e due contrattacchi vincenti di Juantorena (4 punti, 80% in attacco) con Christenson sulla linea dei nove metri. I marchigiani sfoderano un Candella5o al 100% di positività sui primi tempi, e arrivano per la prima volta il muso davanti quando il neo entrato Cebulj (per il servizio) mette in difficoltà la ricezione di casa, consentendo a Kovar di schiacciare il pallone del 23-22. Poi gli uomini di Blengini si vedono annullare ben 4 set point ma alla quinta occasione, conquistata da Christenson con un tocco vincente di prima intenzione (32-31), chiudono con un ace di Kovar.

Il secondo set è un monologo dei cucinieri, che partono sul 3-0 con un ace di Christenson e un muro di Juantorena su Atanasijevic, poi allungano sull’8-3 con due chiamate vincenti del video check da parte di Blengini, quindi dilagano (16-5) sovrastando gli avversari in tutti i fondamentali (per i marchigiani nel set 85% in attacco contro il 12% degli umbri, 4-0 nei muri, 3-0 negli ace, 50% in ricezione contro 44%) mentre dall’altra parte della rete Bernardi prova senza successo a pescare dalla panchina (dentro Della Lunga e Berger) per provare a scuotere i suoi. Chiude, addirittura sul 25-10, un muro su Zaytsev firmato dal regista americano Christenson, autore di una prestazione superlativa.

Perugia reagisce d’orgoglio nel terzo parziale, con Berger (5 punti e 83% in attacco) al posto di Zaytsev e Buti per Podrascanin. E’ una vera e propria battaglia di nervi, innervosita da alcune decisioni arbitrali molto dubbie, contestate (volano anche cartellini rossi, uno per parte) e sfavorevoli alla Cucine Lube. La Sir è costantemente davanti (8-4, 16-13 dopo un attacco out di Stankovic), e mette in cassaforte la vittoria con i contrattacchi di Russel (20-16) e il muro di Birarelli su Kovar (22-17). Finisce 25-20, la gara si riapre. Anche se non per molto.

La Cucine Lube Civitanova nel quarto set riprende infatti la strada dei primi due, tornando a martellare gli avversari soprattutto dai nove metri. Biancorossi avanti 7-4 con un ace di Sokolov, quindi l’allungo decisivo con Osmany Juantorena al servizio: l’italo-cucbano firma un ace e favorisce il contrattacco di prima intenzione di Stankovic, che sancisce il 14-8 per i marchigiani. Bernardi, che in questo set aveva confermato in campo Berger e Buti, prova a giocare le carte Podrascanin e Zaytsev (nel ruolo di opposto, per Atanasijevic). Ma la musica non cambia. Massimo vantaggio Lube sul 18-10, che arriva con un ace di Sokolov. Chiude un ace dell’Mvp Juantorena (18 punti, 75% in attacco, 42% in ricezione su 24 palloni, 2 acee 1 muro) sul 25-16.

  
Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 17, Candellaro 10, Pesaresi, Kaliberda n.e., Juantorena 18, Casadei, Stankovic 8, Kovar 12, Christenson 8, Cester n.e., Grebennikov (L), Corvetta, Cebulj. All. Blengini.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Zaytsev 5, Birarelli 8, Podrascanin 5, Russell 9, Berger 8, Bari (L), Tosi (L), Chernokozhev n.e., Buti 7, Mitic n.e., Franceschini n.e., Della Lunga, Atanasijevic 7. All. Bernardi.

ARBITRI: Bartolini (FI) – Simbari (MI).

PARZIALI: 31-33 (36’), 10-25 (21’), 25-20 (31’), 16-25 (24’).

NOTE: Spettatori 3987. Perugia bs 23, ace 0, muri 6, ricezione 52% (28% prf), attacco 53%, errori 3. Lube bs 25, ace 10, muri 7, ricezione 49% (24% prf), attacco 64%, errori 3.

LUBE+

Blum

Ejecuciones de puertas de madera

Lube Environment

Lube es servicio

Encimeras antibacterianas y ecológicas

Investigación e innovación

Trabajos a medida

UltraClean y MicroStop

Uso y Mantenimiento

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble