^

GARA 3, LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

FABIO GIULIANELLI (patron Lube): “Con questa designazione arbitrale ci hanno voluto far pagare quanto successo nel V-Day 2012, e quanto successo nel tie break lo ha purtroppo confermato in maniera molto chiara. Cito esempio, riferendomi ad un fallo in palleggio di Zlatanov che sarebbe stato fischiato persino sulla spiaggia. Nonostante questo, però, sono convinto che mercoledì a Piacenza ci guadagneremo Gara 5, e alla fine conquisteremo la finale”. ALBERTO GIULIANI (allenatore cucine Lube Banca Marche): “E’ durissima mandare giù una sconfitta come questa, dopo un tie break del genere. Fino al quinto set la partita ha vissuto delle fiammate dei battitori, sugli scudi soprattutto quelli di Piacenza che a volte siamo riusciti a contrastare, ed a volte no. L’ultimo parziale è stato sicuramente il più bello, anche se rovinato da qualche indecisione arbitrale. Con i ragazzi ci siamo già parlati negli spogliatoi, ci siamo guardati in faccia e sappiamo che andremo mercoledì a Piacenza decisi e determinati per riportare la Copra qui a Osimo, per gara 5”. HUBERT HENNO: “Come era già successo in Gara 3, anche stasera abbiamo avuto l’occasione di chiudere la partita a nostro favore ma purtroppo il risultato dice un’altra cosa. Ma non è finita qui. Siamo ancora vivi, e mercoledì a Piacenza faremo di tutto per riportare la Copra qui a Osimo”. MARKO PODRASCANIN: “Un tie break duro da mandar giù, perché abbiamo avuto cinque opportunità per chiudere la gara a nostro favore. Adesso non abbiamo più niente da perdere, e mercoledì a Piacenza daremo il massimo per conquistare Gara 5. Anche nella passata stagione ci siamo trovati sotto nella serie di semifinale e poi siamo riusciti a ribaltare la situazione. Ci riproveremo”.

LUBE+

Blum

Travail sur portes en bois

Environnement Lube

Le service Lube

Plans antibactériens et écologiques

Recherche et innovation

Sur mesure

UltraClean et MicroStop

Utilisation et Entretien