^

BIANCOROSSI PROTAGONISTI NEL WEEKEND DI WORLD LEAGUE CON ITALIA E SERBIA

Ancora un weekend di World League con i campioni d'Italia della Cucine Lube Banca Marche protagonisti con le maglie della Nazionale italiana e serba. Nella doppia sfida andata in scena a Trieste e Verona con l'Iran gli azzurri hanno superato con un doppio 3-0 gli asiatici. In grande spolvero gli atleti che hanno appena concluso la stagione del terzo scudetto in biancorosso, ovvero Jiri Kovar, Simone Parodi e Ivan Zaytsev (tra i convocati per l'occasione non c'era Michele Baranowicz, venerdì scorso infatti è convolato a nozze con la sua Tatiana). Venerdì a Trieste il primo successo in tre set (25-19 25-22 25-23) con gli iraniani, in un match equilibrato a tratti, ma sempre nelle mani azzurre. Simone Parodi ha attaccato con il 73%, ricevuto all'84% (47% perfetto), e difeso e battuto da autentico leader. Ottima anche la prestazione di Jiri Kovar. Ieri a Verona il secondo hurrà, sempre per 3-0 (27-25 25-18 25-22), in un Pala Olimpia stracolmo. L'Iran si è confermata formazione combattiva e coriacea, ma niente ha potuto di fronte a un'Italia che ha confermato di essere squadra in salute: super Kovar in attacco (65%), e ancora una volta sugli scudi Simone Parodi e Ivan Zaytsev. Dopo i primi due weekend di World League, dunque, il bilancio italiano è ottimo: quattro vittorie in altrettante gare. Dodici punti che portano l'Italia ampiamente al vertice della classifica della pool, con ben nove lunghezze di vantaggio su Brasile e Polonia, che si sono divise le vittorie nelle due sfide giocate in Sudamerica (assente Bartosz Kurek, a causa del turnover operato dal ct polacco Antiga dopo la qualificazione a Euro 2015 ottenuta nel weekend precedente). La Serbia di Marko Podrascanin e Dragan Stankovic, invece, all'esordio nella World League 2014, ha superato venerdì e sabato scorso la Russia nella doppia sfida giocata a Nis. Nella prima gara i serbi hanno avuto la meglio al tie break (25-20, 25-17, 22-25, 19-25, 15-13, nove punti a testa per i centrali biancorossi). Nel secondo match successo ancora più netto: Serbia-Russia 3-1 (21-25, 25-16, 25-18, 25-20).

LUBE+

Blum

Travail sur portes en bois

Environnement Lube

Le service Lube

Plans antibactériens et écologiques

Recherche et innovation

Sur mesure

UltraClean et MicroStop

Utilisation et Entretien