^

E' grande Lube in Polonia: 3-0 alla Zaksa, continua la marcia in vetta alla Pool B

Importante e netta vittoria in Polonia della Cucine Lube Civitanova, che nella immensa Arena di Gliwice batte 3-0 lo Zaksa Kedzierzyn-Kozle di Andrea Gardini (capolista del campionato polacco e tra le formazioni europee più accreditate), continuando così la marcia nella Pool B della CEV Volleyball Champions League con 3 vittorie, 9 set vinti e zero persi.

Gara mai in discussione, la Lube con una grande prestazione piazza in ogni set la zampata decisiva nel cuore del parziale, grazie ad una sontuosa prova a muro (13 blocchi vincenti) e un servizio sempre pungente ed efficace, che limitano l’attacco polacco al 33%. Top scorer Leal con 15 punti (3 muri) e il 71% in attacco.

La partita

Coach De Giorgi, come da previsioni, schiera Bruno-Sokolov, Simon-Stankovic, Juantorena-Leal con Balaso libero. Formazione tipo anche per Gardini con Toniutti in regia, Kacmarek opposto, Bieniek e Wisniewski al centro, Deroo e Sliwka in banda, Zatorski libero.

Lo Zaksa piazza un mini break (7-5) complici anche un paio di imprecisioni in campo biancorosso, ma la reazione Lube è super con un muro granitico (Leal e Stankovic) sul turno al servizio di Simon (anche un ace per il cubano) e vola sull’8-13, vantaggio allargato dall’errore di Toniutti per il 9-15. Il regista francese, però, mette in difficoltà la ricezione cuciniera e contribuisce al parziale di 5-0 per i polacchi che tornano a -2 (15-17) grazie al muro. Deroo trova l’ace del 17-18, ma la Lube ricostruisce il break: dal 19-20 al 19-25 con Bruno protagonista ancora a muro (19-22) e Leal in attacco (9 punti nel set con il 78% in attacco) sul turno di Juantorena al servizio.

I biancorossi ripartono subito forte nel secondo set, Sokolov è protagonista in attacco e a muro (2-6), Bruno gestisce bene le sue bocche da fuoco (8-12) e gli uomini di De Giorgi continuano a forzare con positività il servizio, concretizzando con Stankovic e un Leal ancora sugli scudi (11-17). I cucinieri restano solidi in ogni fondamentale (Stankovic e Simon chiuderanno il set con 4 punti a testa) e sempre sul turno in battuta di Juantorena allungano ancora fino al 17-25.

Nel terzo set lo Zaksa parte con Rafal Szymura in banda per Sliwka, la Lube prova lo sprint dal 5-5 al 5-11 con il muro di Sokolov e Simon invalicabile: Gardini tenta la carta dell’opposto Koppers che prima lo premia con un buon turno al servizio che riporta sotto i polacchi (10-13) ma poi commette due errori in attacco lanciando di nuovo Stankovic e compagni sul 10-16. C’è spazio per Kovar per Leal in campo, Sokolov contrattacca il 15-22, i biancorossi chiudono senza problemi 19-25.

Il tabellino

ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE: Zatorski (l), Kaczmarek 6, Stepien, Toniutti, Jungiewicz, Wisniewski 5, Bieniek 6, Sliwka 6, Koppers 2, Szymura R. 2, Wojtowicz n.e., Deroo 11, Kalembka n.e., Sacharewicz n.e., Szymura K. (l).

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 14, Kovar, D'Hulst n.e., Marchisio (l), Juantorena 11, Massari n.e., Stankovic 7, Diamantini n.e., Leal 15, Cantagalli n.e., Cester n.e., Simon 9, Bruninho 4, Balaso (l). All. De Giorgi.

ARBITRI: Collados (FRA), Themelis (GRE)

PARZIALI: 19-25 (24’), 17-25 (25’), 19-25 (24’).

NOTE: Zaksa: 11 battute sbagliate, 3 aces, 9 muri vincenti, 59% in ricezione (30% perfette), 33% in attacco. Lube: 13 battute sbagliate, 4 aces, 13 muri vincenti, 49% in ricezione (29% perfette) 52% in attacco.


LUBE+

Blum

Travail sur portes en bois

Environnement Lube

Recherche et innovation

Sur mesure

Utilisation et Entretien

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble