^

LUBE-MOLFETTA, LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

ALBERTO GIULIANI: "Era uno dei nostri obiettivi tenere alta la concentrazione e il livello, e mi viene da dire che non è stato centrato un po' perché nel primo set siamo partiti con troppa tensione, ed un po' perché nei restanti parziali abbiamo accumulato dei vantaggi importanti subito in avvio. Però alcune situazioni sono migliorate, quindi aspettiamo con fiducia l’incontro di martedì con il Kazan. Abbiamo sistemato qualche giocatore che doveva riprendere della sicurezza, Kovar è uno di questi, abbiamo disputato una buona gara in battuta: la nostra è una squadra con un buon potenziale, e può ricevere un ottimo contributo da questo fondamentale. Parodi? La sua condizione è in continua evoluzione, è limitato dal dolore che sente alle ginocchia, si è allenato un po’ a singhiozzo, dunque in questo momento la sua condizione fisica non è soddisfacente. E adesso pensiamo al Kazan: è una partita molto complicata, contro unno squadrone, ed è una partita molto importante per noi, perché se non vogliamo perdere subito contatto in classifica contro questi squadroni dobbiamo assolutamente fare punti quando giochiamo in casa". STEFANO PATRIARCA: "Questo debutto era una sensazione che avevo vissuto nei sogni. E' arrivata una doppia vittoria e questo per me è una doppia soddisfazione. Spero di ritagliarmi altri di questi spazi, di fronte ho i due centrali più forti d’Europa, ho tanto da imparare e cercherò di mettermi in mostra e lavorare duro". MARKO PODRSCANIN:" In questo momento è importante crescere e vincere, siamo usciti dalle difficoltà del primo set e poi abbiamo giocato bene. Abbiamo iniziato col piede giusto questo campionato. Dopo l’avvio siamo cresciuti molto al servizio, non siamo ancora al livello a cui vogliamo essere. Martedì la Champions League, inizia con una partita tosta, contro una delle squadre più forti d’Europa". JIRI KOVAR: “Abbiamo disputato una buona partita, anche se siamo partiti contratti e penso si sia visto. Il primo set l’abbiamo risolto con la battuta efficace, poi siamo riusciti a prendere il nostro ritmo di gioco, dal secondo parziale soprattutto, e abbiamo portato a casa i tre punti. Siamo in crescita e ora ci aspetta l’esordio in Champions League con il Kazan”. JUAN MANUEL CICHELLO (allenatore Exprivia Molfetta) : "Nel primo set abbiamo messo in difficoltà Macerata con la battuta, poi sono cresciuti loro. Dal canto nostro dobbiamo lavorare per giocare una buona pallavolo che oggi si è vista solo a tratti. Macerata peraltro è candidata alla vittoria finale, ha giocato meglio di noi, ma questo sicuramente non è un alibi per noi. Abbiamo preso contatto con la nuova categoria e lavoreremo per migliorarci anche perché ho visto giocare la squadra secondo quanto gli avevo chiesto."

LUBE+

Meccanismi Blum

Lavorazioni ante

Ambiente, Certificati e Sicurezza

Ricerca e Innovazione

Sartoria

Manutenzione e glossario

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble