^

ALTOTEVERE-LUBE, LE DICHIARAZIONI DEL DOPO PARTITA

ALBERTO GIULIANI: “Nel match di stasera siamo scesi di continuità nel cambio palla e siamo stati molto poco efficaci al servizio, fondamentale dal quale devo dire abbiamo raccolto pochissimo. Dopo i primi due set vinti contro una buona Città di Castello, in quel quarto parziale potevamo sicuramente chiudere la partita, ma gli umbri sono cresciuti, si sono galvanizzati e infine sono riusciti a chiudere il match in loro favore. C’è un problema di personalità fuori casa, questo credo sia ormai risaputo e ci stiamo lavorando. I ragazzi si impegnano molto. Ma sono proprio queste partite quelle che ci devono far crescere da qui alla fine. In alcuni fondamentali ci siamo espressi bene, però il servizio nella pallavolo moderna conta molto, per mettere in difficoltà l’avversario. Contemporaneamente è importante fare pochi errori. Dobbiamo concentrarci su questo e abbinare il tutto ad un cambio palla più fluido. Kurek? Si è bloccato alla schiena, valuteremo le sue condizioni nei prossimi giorni”.

DRAGAN STANKOVIC: “Abbiamo sciupato troppe occasioni, soprattutto nel quarto set in cui abbiamo avuto l’opportunità di chiudere la gara conquistando i tre punti. Cosa è successo? Probabilmente dopo il 2-0 pensavamo di avercela già fatta e questo è risultato fatale. In generale, comunque, direi che il nostro problema è soprattutto l’approccio. Adesso la corsa al primo posto si è decisamente aperta, e dovremo rimboccarci le maniche per tenercelo stretto”.

HUBERT HENNO: “E’ vero che in casa giochiamo meglio, ma questo credo succeda a tutte le squadre. Il problema è che non riusciamo a chiudere partite nel momento in cui ci troviamo in vantaggio ed abbiamo quindi l’opportunità di farlo. Dopo la rimonta nel quarto set, sul 21-17 per noi, dovevamo chiudere. Perdere il parziale, invece, poi rende ovviamente ancora più difficile affrontare il tie break. Complimenti a Città di Castello, ma ora dobbiamo pensare a noi, al match in casa di domenica prossima con Vibo e poi alle due trasferte consecutive a Cuneo e Modena. Abbiamo tempo per lavorare, per affrontare e risolvere i nostri attuali problemi”.

MICHELE BARANOWICZ: “Il quarto set è stato condizionato da due episodi, uno a sfavore di Città di Castello, il cartellino rosso che ci ha dato un punto, e uno a sfavore nostro, la palla toccata su un attacco di Martino. Poi i nostri avversari hanno trovato un bel turno al servizio e nel punto a punto l’hanno spuntata. Continua purtroppo il trend negativo fuori casa, evidentemente bisogna lavorare ancora di più, entrare in campo con una mentalità diversa. Ne parleremo insieme appena torneremo ad allenarci”.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble