^

SI RIPRENDE CON UN'ALTRA VITTORIA: PADOVA SCHIACCIATA 3-0

Tutto secondo copione al Palasport Fontescodella di Macerata, dove i campioni d’Italia della Cucine Lube Banca Marche, tornati in campo dopo il turno di riposo osservato domenica scorsa, battono la neo promossa Padova in tre set e poco più di un’ora di gioco (3-0: 25-15, 25-18, 25-22) conquistando la terza vittoria stagionale in altrettante gare disputate, Supercoppa compresa.

Gara a senso unico, dominata dai cucinieri che hanno dovuto sudare soltanto nel terzo set, in cui ha trovato spazio in campo anche il giovane martello cileno Dusan Bonacic (per l’ottimo Kurek), all’esordio assoluto alla pari del centrale Shumov, schierato titolare con Stankovic vista l’indisponibilità di Podrascanin, fermato da una contusione al pollice della mano destra rimediata nell’ultima allenamento prima della partita. Padova, con Mattia Rosso in panca ma inutilizzabile, dal 7-10 infila tre muri consecutivi trovando la parità e anche il 12-10 a proprio favore (Quiroga trascinatore, 13 punti finali), prima di inginocchiarsi nuovamente dinanzi alle bordate in battuta e in attacco di Giulio Sabbi (top scorer della gara con 16 punti, 62% in attacco e 3 muri). Finisce 25-22 dopo un errore in attacco dei veneti.
In precedenza? Nel set d’apertura, chiuso 25-15 con un attacco out di Giannotti, biancorossi autoritari sin dall’inizio con il servizio (3 ace) e con le schiacciate in banda (55% di positività in attacco contro il 29% della Tonazzo), dove spicca soprattutto Parodi (MVP della partita), autore di 5 punti con l’80% di efficienza.
E più o meno identica è stata anche la trama del secondo parziale: 6-3 per i veneti, poi è il muro a sancire la parità (6-6), quindi Baranowicz (tocco vincente di seconda intenzione) a lanciare la fuga (8-6 Lube) verso quello che sarà il definitivo 25-18 per la Cucine Lube Banca Marche, granitica a muro (7-1 nel computo dei vincenti, 3 di Kurek che attacca con l’80%). Con questa sconfitta la Tonazzo resta ancora a quota zero in graduatoria.


VIDEO CHECK
1° SET: 16-9 (attacco Kurek) Video Check richiesto da: Lube per verifica in-out
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (16-10)

2° SET: 13-9 (muro Parodi) Video Check richiesto da: Lube per verifica in-out
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (13-10)

2° SET: 10-9 (muro Quiroga) Video Check richiesto da: Lube per verifica in-out
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Padova (10-10)


Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Fei n.e., Henno (heart), Parodi 8, Paparoni n.e., Stankovic 7, Kovar n.e., Sabbi 16, Monopoli n.e., Bonacic 2, Shumov 5, Kurek 14, Baranowicz 1. All. Giuliani.
TONAZZO PADOVA: Mattei 5, Orduna 2, Giannotti 10, Balaso (heart), Gozzo 5, Volpato 2, Garghella 2, Aguillard 2, Quiroga 13,Vianello n.e., Rosso n.e., Beccaro n.e.. All. Baldovin.
ARBITRI: Sanatassi (RA) – Pasquali (AP).
PARZIALI: 25-15 (22’), 25-18 (22’), 25-22 (22’).
NOTE: Spettatori 1780, incasso 6900 Euro. Lube bs 11, ace 5, muri 13, errori 3, ricezione 61% (51% prf), attacco 56%. Padova bs 16, ace 2, muri 7, errori 6, ricezione 56% (37% prf), attacco 39%.

LUBE+

Meccanismi Blum

Lavorazioni ante

Ambiente, Certificati e Sicurezza

Ricerca e Innovazione

Sartoria

Manutenzione e glossario

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble