^

BATTUTA RAVENNA 3-1 NEL SECONDO SOLD OUT DI FILA DEL PALA CIVITANOVA

La Cucine Lube Banca Marche fa il pieno di spettatori e di punti: nella prima di campionato di scena nel nuovissimo Palasport di Civitanova Marche, al secondo sold out consecutivo dopo quello registrato martedì scorso in Champions League (4415 spettatori), i campioni d’Italia battono 3-1 la CMC Ravenna (25-15, 25-18, 23-25, 25-20) mantenendosi a ridosso della coppia di testa della classifica, formata da Modena e Trento. Con la 4ª di ritorno della SuperLega Unipolsai in archivio, i cucinieri (che va sottolineato hanno già osservato il turno di riposo) restano al terzo posto solitario, staccando Verona di tre lunghezze e con 8 punti di distacco dalla vetta.
Con Jiri Kovar di nuovo in rosa dopo lo stop di tre settimane per l’infortunio alla caviglia, la squadra di Alberto Giuliani domina nei primi due set poi cala di concentrazione nel terzo, lasciando strada all’apprezzabile persistenza degli ospiti, che beneficiano al massimo dall’apporto della panchina. Nel parziale è un monologo della squadra di casa, che mette in vetrina un attacco più che incisivo (76% di squadra contro il 42% dei romagnoli: Sabbi, 6 punti, attacca col 100%, Kurek sigla 4 punti con l’80%), grande concretezza a muro (2 consecutivi di Stankovic firmano il massimo vantaggio sul 18-11), ed anche delle difese spettacolari. Come quella di Baranowicz, che recupera un pallone sul tavolo del segnapunti consentendo a Kurek di schiantare a terra l’ennesimo contrattacco, ed ai 4 mila del Pala Civitanova di esplodere. Finisce 25-15 dopo il sigillo di Alessandro Fei, in campo unitamente a Monopoli nell’ormai consueto doppio-cambio della diagonale d’attacco effettuato da Giuliani.
La musica non cambia nel secondo parziale, che sulla sponda di casa vede consolidarsi ulteriormente tutte le sicurezze espresse nel set precedente (da sottolineare che i marchigiani ricevono col 90% di positività, con Parodi in grande crescita anche in attacco), mentre si quella romagnola sono evidenti le difficoltà a muro, così come in attacco dove Renan, pur girando a regime (8 punti col 58%), da solo non basta. Sul 19-14 i campioni d’Italia salutano ufficialmente il rientro in campo di Kovar (per Parodi). Il finale, invece, è uno show di Kurek, che fissa 25-18 chiudendo nuovamente con l’80% di efficacia in attacco (5 punti).
Ravenna sfodera una reazione d’orgoglio nel terzo parziale, in cui presenta Gabriele in banda al posto di Koumentakis. Romagnoli avanti 9-5 con un muro vincente di Renan, 12-9 con il blocco vincente di Cavanna che prova a raffreddare il tentativo di rimonta della Lube. Che comunque arriva ugualmente, grazie ad un ottimo turno al servizio di Giulio Sabbi: parità a quota 15, poi un punto a punto che si trascina fino ai vantaggi, dove risulta decisivo per la CMC il contrattacco vincente di Gabriele (24-22). Chiude un errore al servizio di Sabbi, confermato dal video check. Nel quarto set, i campioni d’Italia tornano a giocare sul velluto, chiudendo agevolmente 25-20.
Bartosz Kurek, autore di 18 punti col 75% in attacco, 2 ace e 1 muro, è votato MVP della sfida.

VIDEO CHECK
2° SET:
3-4 (attacco Renan) Video Check richiesto da: Treia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Treia (4-4).
8-6 (attacco Koumentakis) Video Check richiesto da: Renan per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (9-6).
3° SET:
17-17 (attacco Renan) Video Check richiesto da: Treia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Treia (18-17).
23-24 (servizio Sabbi) Video Check richiesto da: Treia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Ravenna (23-25).
3° SET:
4-2 (attacco Cester) Video Check richiesto da: Ravenna per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Ravenna (4-3).
21-15 (servizio Mc Kibbin) Video Check richiesto da: treia per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Ravenna (21-16).

Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Fei 2, Henno (L), Parodi 6, Paparoni n.e., Stankovic 8, Kovar, Sabbi 19, Monopoli , Bonacic n.e., Shumov n.e., Kurek 18 , Baranowicz 2. Podrascanin 10. All. Giuliani.
CMC RAVENNA: Mengozzi 2, Ricci 1, Cavanna 2, Zappoli 2, Gabriele 5, Jeliazkov 1, Koumentakis 2, Goi (L2), Renan 17, Cester 7, Bari (L1), Cebulj Mc Kibbin 1, Cebulj 17. All. Kantor.
ARBITRI: Zucca (TS) – Puecher (PD).
PARZIALI: 25-12 (21’), 25-18 (25’), 23-25 (30’), 25-20 (25’9.
NOTE: Spettatori 4415, incasso 24750. Lube bs 16, ace 6, muri 12, errori 4, ricezione 67% (33% prf), attacco 59%. Ravenna bs 25, ace 1, muri 8, errori 7, ricezione 37% (30% prf), attacco 51%.

LUBE+

Meccanismi Blum

Lavorazioni ante

Ambiente, Certificati e Sicurezza

Ricerca e Innovazione

Sartoria

Manutenzione e glossario

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble