^

I CAMPIONI D'ITALIA PASSEGGIANO A PIACENZA: COPRA STESA 3-0


Terza vittoria consecutiva in campionato per la Cucine Lube Banca Marche, che nella 5ª di ritorno della SuperLega UnipolSai passeggia in trasferta sulla Copra Piacenza (3-0: 25-20, 25-17, 25-), approfittando dunque nel migliore dei modi del turno di riposo osservato da Modena per accorciare a sei i punti di distanza dalla vetta, ora occupata da Trento.
Con il polacco Kurek out per un virus influenzale, il tecnico marchigiano Alberto Giuliani ha rilanciato Kovar nella diagonale titolare di posto 4 con Parodi (il martello di origine ceche chiuderà la gara 8 punti, 50% in attacco e 50% in ricezione), ed entrambi saranno grandi protagonisti nella prestazione dei campioni d’Italia, capaci di tenere in mano le redini della situazione dal primo all’ultimo pallone giocato.
Il tutto grazie ad un attacco incisivo sia sul cambio palla che in fase di ricostruzione: 74% di efficienza di squadra nel set d’apertura (5 punti col 100% per Podrascanin, 6 punti con l’80% per Sabbi), in cui i cucinieri svolgono un lavoro esemplare nella fase di muro-difesa (3 i blocchi vincenti), e scavano subito un buon gap facendo trovando punti diretti anche dal servizio di Sabbi. Che firma il primo break con l’ace dell’8-3, e sempre dai nove metri anche il set point sul 24-19, capitalizzato da Podrascanin alla seconda occasione utile (25-20).
Cucine Lube Banca Marche che pigia il piede sull’acceleratore anche nel secondo parziale, sfoderando un gran Parodi in avvio (4 punti col 75% in attacco, nel 4-1 iniziale tre punti sono suoi), ed un muro invalicabile per tutta la durata del periodo. Saranno ben 7 i blocchi vincenti dei biancorossi (2 a testa per Kovar, Stankovic e Baranowicz, 1 per Parodi), che prendono decisamente le misure sull’uomo più servito degli emiliani, l’opposto Poey, costringendo Radici a provare la carta Ter Horst per provare a raddrizzare sul 10-18 (muro di Kovar sul cubano) una situazione già irreparabile. Finisce 25-17 per Sabbi e compagni, con l’opposto laziale dei campioni d’Italia che mette a referto altri 5 punti.
Anche il terzo set è per lunga parte a senso unico, con l’ace di Sabbi e i successivi contrattacchi di Kovar e Parodi che scrivendo il 10-6 valgono il break della fuga decisiva. Finisce 25-22, con la Copra Piacenza che con Zlatanov-Massari nella diagonale di posto 4, Ter Horst opposto e Alletti al centro fa comunque registrare una reazione d’orgoglio, recuperando dal 16-20 fino al 20-21.
Giulio Sabbi è il top scorer e Mvp della partita: per lui 18 punti, con il 62% in attacco e ben 5 ace.

VIDEO CHECK
1° SET:
8-4 (ace Sabbi) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (9-4).
2° SET:
6-5 (ace Sabbi) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica invasione piede al servizio. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Treia (7-5).

Il tabellino
COPRA PIACENZA: Alletti 5, Marra (L2), Poey 6, Papi 2, Ter Horst 3, Mario Jr. (L1), Massari 6, Zlatanov 12, Ostapenko 5, Tencati 2, Kohut n.e., Rodrigues Tavares, Meoni n.e.. All. Radici.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Fei 1, Henno (L), Parodi 10, Paparoni, Stankovic 7, Kovar 8, Sabbi 18, Monopoli, Bonacic n.e., Shumov n.e., Baranowicz, Podrascanin 10. All. Giuliani.

ARBITRI: Simbari (MI) – Satanassi (RA).
PARZIALI: 20-25 (22’), 17-25 (22’), 22-25 (26’).
NOTE: Copra bs 16, ace 3, muri 2, errori 4, ricezione 47% (33% prf), attacco 47%. Lube bs 13, ace 6, muri 10, errori 2, ricezione 56% (13% prf), attacco 61%.

LUBE+

Meccanismi Blum

Lavorazioni ante

Ambiente, Certificati e Sicurezza

Ricerca e Innovazione

Sartoria

Manutenzione e glossario

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble