^

ANTONIO CORVETTA: "SENTO LA MAGLIA LUBE CUCITA ADDOSSO"

"Vesto la maglia della Cucine Lube Banca Marche - dice il palleggiatore Antonio Corvetta - e me la sento un po' cucita addosso, visto che a distanza di ormai 21 anni dalla prima volta sono tornato. Non è cambiato il bell'ambiente che si respira in biancorosso, né la mia voglia di indossare questa divisa. L'avventura è iniziata non al meglio per me, visto che al secondo allenamento in una scontro fortuito ho riportato la lussazione del gomito. Ma, spavento iniziale a parte, è fortunatamente tutto a posto e sono di nuovo in campo per giocare a pallavolo".

"Conosco molto bene il mio ruolo e il motivo per cui sono qui - continua Corvetta - il mio obiettivo è aiutare l'allenatore, la squadra e il nuovo regista statunitense, molto giovane e molto forte, Micah Christenson. Voglio dare il mio contributo quando sarò chiamato in causa, mi sento un giocatore esperto che può essere utile a questa formazione davvero molto forte: siamo la Lube. Dovremo riuscire il prima possibile ad amalgamare il gruppo, visto che saremo tutti insieme soltanto da pochi giorni prima del via al campionato. E ci sarà anche la Champions League da giocare, una stagione lunga con tanti impegni: un piacere e un onore poter disputare queste competizione, con una rosa che comprende tutti giocatori che nella precedente annata sono stati titolari in una squadra di SuperLega. Comunque, ripeto, il primo obiettivo è trovare l'identità della nostra squadra, prima in Italia e poi in Europa, visto che dovremo scontrarci con formazioni fortissime".

LUBE+

Meccanismi Blum

Lavorazioni ante

Ambiente, Certificati e Sicurezza

Ricerca e Innovazione

Sartoria

Manutenzione e glossario

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble