^

LUBE SUBITO VINCENTE ALL'ESORDIO EUROPEO: ROESELARE KO (3-1)

La Cucine Lube Civitanova bagna nel migliore dei modi il suo esordio stagionale nella 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League. All’Eurosuole Forum i biancorossi battono in quattro set i belgi del Knack Roeselare nella prima sfida della Pool E. Un match che, eccezion fatta per il terzo parziale finito nelle mani degli ospiti, ha mostrato gli uomini di Blengini, privi ancora di Miljkovic, Kovar e Cebulj, lottare su ogni pallone e entusiasmare in diverse occasioni il pubblico presente, tenendo saldamento in pugno la gara contro l’insidiosa formazione belga.

Al via, con la stessa formazione in campo domenica scorsa contro Piacenza, è subito spettacolo di Grebennikov in difesa a scavare il primo break (6-3), Juantorena sigilla il 10-6 con due contrattacchi. Verhanneman in attacco e il servizio dei belgi, però, tengono a galla il Roeselare fino al 12-12: un equlibrio che si rivela però effimero, Christenson si affida a Juantorena (17-14) e Sabbi picchia forte dai nove metri per il 19-14 biancorosso (2 ace). Un set che si chiude sotto i colpi dell’opposto romano (5 punti nel set) e un pregevole lungolinea di Juantorena (75% in attacco, 71% di squadra) per il 25-18 finale.
Juantorena che riprende nel secondo parziale a martellare (contrattacco e ace per il 6-2 Lube) , Stankovic mura l’8-3 e la Cucine Lube Civitanova scappa subito. Un ampio vantaggio legittimato dal turno dal muro biancorosso (saranno 3 a fine set) e dal turno al servizio di Christenson (16-8), poi è il turno di Grebennikov con una super difesa concretizzata dal muro a uno di Sabbi (18-8). Divario incolmabile per i belgi, c’è anche spazio per Gabriele in campo Parodi, e il set si chiude 25-18 (da segnalare il 100% in attacco dei due centrali Stankovic e Podrascanin).
Il Roeselare prova una reazione in avvio di terzo set (4-7) grazie al servizio di Claes e poi di Paulides (5-10). La Lube soffre in ricezione e in attacco, e si trova per la prima volta sotto nel match, un -5 che si prolunga fino al turno al servizio di Juantorena che riporta sotto i biancorossi (12-14). Ma non basta, ancora la difesa e il servizio dello Knack sono incisivi per il 14-18 (4 ace a fine set, e attacco belga che gira al 59%). La svolta, però, arriva col servizio di Cester (entrato in questo fondamentale per Parodi): propizia un’altra superdifesa di Grebennikov, poi trova l’ace del 19-19. Si innesca un punto a punto nervoso, risolto dall’ace di Claes che manda la sfida al quarto set (24-26).
Biancorossi più determinati per cercare di chiudere subito il match nel quarto set: si vede subito dall’ace di Sabbi, e dall’apporto al centro dei due serbi, Podrascanin in attacco (altro 100% per lui) e Stankovic a muro propiziano il 12-7. Christenson ritrova la giusta vena dei suoi attaccanti, e sempre Stankovic mette in piedi un piccolo show tra attacco e servizio (20-11, 7 punti totali per il serbo). La parola fine sul match viene scritta da Juantorena, arriva così il primo fondamentale tassello per il cammino europeo.

Il tabellino
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Fei n.e., Gabriele 1, Parodi 5, Juantorena 23, Vitelli n.e., Stankovic 11, Sabbi 22, Christenson 1, Cester 1, Grebennikov (L), Corvetta n.e., Podrascanin 11. All. Blengini.
KNACK ROESELARE: Trindad 1, Tuerlinckx 14, Paulides 7, D’Hulst 1, Coolman 11, Dejonckheere (L), Konings n.e., Verhanneman 5, Van de Velde, Dedeyne n.e., Claes 13, Van Hirtum 11, Creus (L). All. Rousseaux.
PARZIALI: 25-18 (24’), 25-18 (31’), 24-26 (32’), 25-17 (25’).
ARBITRI: Aveledo (POR), Makshanov (RUS)
NOTE: Spettatori 2068, incasso 6120. Lube: bs 11, ace 10, muri 9, errori 4, ricezione 58% (24%), attacco 58%. Roeselare: bs 13, ace 8, muri 4, errori 9, ricezione 63% (37%), attacco 48%.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble