^

AFFONDATA MILANO NELL'ANTICIPO (3-0), ALLUNGO IN VETTA IN ATTESA DI MODENA

Pratica Milano sbrigata in tre set per la Cucine Lube Banca Marche (25-20, 25-20, 25-17), che dunque vince agevolmente nell’anticipo della 7ª di ritorno della SuperLega Unipolsai tornando momentaneamente da sola sulla poltrona più alta della classifica, in attesa del risultato della Dhl Modena (ora a -3) che scenderà in campo domani a Piacenza.
I biancorossi di Blengini, che domattina partiranno per la Turchia dove martedì affronteranno l’Izmir nell’andata dei Playoffs 12 della Champions League, hanno intascato i tre punti senza incontrare intoppi di sorta al cospetto di una Revivre arrivata nelle Marche con un carico d’entusiasmo generato dalle due vittorie di fila conquistate nelle precedenti giornate, ma anche in emergenza centrali. Out Burgsthaler (problemi al polpaccio) e all’ultimo momento anche De Togni (febbre), in posto 2 accanto ad Alletti il tecnico Monti ha così dovuto sfoderare un Baranek in versione assolutamente inedita.
E’ il servizio l’arma decisiva dei cucinieri, che nel primo parziale staccano gli avversari quando sulla linea dei nove metri si porta Osmany Juantorena. Le sue battute scardinano la ricezione dei lombardi consentendo a Christenson di innescare in sequenza il contrattacco, esaltando le doti sui primi tempi di Stankovic (4 punti, 80%) e Cester (67%). Lube avanti 16-11 dopo l’errore di Milushev su attacco scontato (per il bomber bulgaro 5 punti con un mediocre 33%), Lube che chiude 25-20 con Stankovic, registrando Juantorena top scorer con 5 punti. Blengini si concede la possibilità di far tirare il fiato all’italo-cubano sia nel primo (in campo Parodi, poi spazio anche per Priddy)che nel secondo set, in cui a scavare il gap è come detto sempre il servizio, ma stavolta quello del martello sloveno Klemen Cebulj, che dal 6-6 porta i suoi sull’11-6 firmando anche due ace. Sul 18-11 i padroni di casa, che continuano a mettere in vetrina la coppia di centrali a tratti inarrestabile in attacco (100% di efficacia per entrambi, Stankovic si prende la palma del MVP), danno il campo anche alla diagonale Corvetta-Fei, chiude ancora Cebulj (5 punti) sul 25-20.
Il terzo set è il più equilibrato del match, caratterizzato anche da ben quattro chiamate del video-check. La Cucine Lube Banca Marche continua ad alternare Juantorena a Parodi in posto 4 (nel finale c’è addirittura spazio per tutta la panchina), e se lo aggiudica da una parte capitalizzando al meglio ogni errore degli avversari, e dall’altra aggrappandosi ad un Ivan Miljkovic in crescita esponenziale: firma in questo parziale ben 5 dei suoi 8 punti totali (57% in attacco), finisce 25-17.
VIDEO CHECK
1° SET
13-9 (attacco Miljkovic): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Milano(13-10).
24-19 (attacco Priddy): Video check richiesto da Civitanovaper verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Milano(24-20).
2° SET
0-1 (attacco Milushev): Video check richiesto da Milano per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (1-1).
9-6 (attacco Skrimov): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (10-6).
3° SET
3-0 (servizio Christenson): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Milano(3-1).
13-8 (attacco Milushev): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Milano(13-9).
13-10 (attacco Miljkovic): Video check richiesto da Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale invertita per tocco del muro, punto assegnato a Civitanova (14-10).
14-11 (attacco Baranek): Video check richiesto da Civitanova per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Milano (14-12).

Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei, Parodi 1, Juantorena 10, Vitelli n.e., Stankovic 9, Priddy 1, Christenson 3, Cester 8, Grebennikov (L), Miljkovic 8, Corvetta, Cebulj 10, Podrascanin n.e.. All. Blengini.
REVIVRE MILANO: Milushev 13, Gavenda n.e., Alletti 7, Sbertoli 1, Skrimov 9, Russomanno Dos Santos, Tosi (L1), Rivan n.e., Baranek 6, Boninfante, Burgsthaler n.e., Marretta. All. Monti.
ARBITRI: Zanussi (TV) – Bartolini (FI).
PARZIALI: 25-20 (27’), 25-20 (26’), 25-17 (26’).
NOTE: Spettatori 2023, incasso 6500 Euro. Lube bs 9, ace 4, muri 2, errori 5, ricezione57 % (36% prf), attacco 54%. Milano bs 15, ace 0, muri 3, errori 10, ricezione 42% (22% prf), attacco 42%.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.

Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.

digital agency greenbubble