^

Supercoppa, alla scoperta della tre avversarie Lube in Final Four

Azimut Modena

I campioni uscenti della Del Monte® Supercoppa non vogliono sfigurare nel primo trofeo stagionale e si presentano ai blocchi di partenza con una formazione competitiva, dopo aver riportato in SuperLega un coach vincente come Radostin Stoytchev, che ha subito voluto al suo fianco come secondo l’ex Diatec Simoni, fedele scudiero nelle sue ultime due stagioni a Trento. Il Club emiliano con una grande mossa di mercato ha richiamato alla base il carioca Bruno Mossa De Rezende in cabina di regia dopo la sua parentesi post oro olimpico in patria. A farsi le ossa in panchina ci sarà l’alzatore statunitense Franciskovic, già nella top ten dell’ultimo Campionato negli USA. Gli opposti al primo posto come realizzatori dell’ultima Regular Season in SuperLega e in Serie A2, l’ex Exprivia Molfetta Sabbi e l’ex Volley Potentino Argenta, sono sbarcati a Modena per potenziare l'attacco gialloblù. Rivoluzione anche al centro con lo statunitense Holt unico superstite della passata stagione: in entrata Bossi dalla Bunge Ravenna (un ritorno), Daniele Mazzone dalla Diatec Trentino e il “baby” Marra, promosso dalle giovanili per respirare aria di massima serie. Blindati i fratelli Ngapeth in posto 4, i canarini si sono garantiti le prestazioni dell’olandese Van Garderen, lo scorso anno a Ravenna, e del fuoriclasse sloveno Urnaut, migrato da Trento. Tra ii martelli anche il classe ’97 Pinali. Confermato il libero Rossini, argento olimpico nel 2016, e affiancato dal compagno di reparto Tosi, ingaggiato dalla Sir Safety Conad Perugia.

Diatec Trentino

Archiviata la seconda stagione consecutiva senza titoli dopo otto anni sulla cresta dell’onda, il Club gialloblù conferma la fiducia al tecnico Angelo Lorenzetti. Lo scorso anno i trentini hanno lottato su più fronti fino in fondo inchinandosi però nelle finalissime dei Play Off Scudetto, della Del Monte® Coppa Italia e CEV Cup. Il tecnico marchigiano, affiancato dal secondo allenatore Petrella, arrivato da Modena, può contare su un gruppo quasi integralmente rinnovato, ma con tre punti fermi: Giannelli al palleggio, lo schiacciatore Lanza e il libero emergente Chiappa. A completare la cabina di regia è arrivato Partenio dopo l’esperienza a Molfetta, mentre a schiacciare i palloni pesanti saranno l’opposto emiliano Vettori, reduce da un triennio importante a Modena, e il compagno di reparto estone Teppan, proveniente dal Tirol Innsbruck, ma già visto all’opera anni fa a Città di Castello. Rinnovato il reparto dei centrali: dalla “SuperLiga” è arrivato il nazionale brasiliano Eder Carbonera, dall’ACH Volley Lubiana il gigante Kozamernik e da Verona i 207 cm dell’australiano Zingel. In posto 4 da segnalare l’arrivo di un altro fuoriclasse dalla Calzedonia, il serbo Kovacevic. Martelli anche il canadese ex Revivre Hoag e il talento della Nazionale giovanile Cavuto, cresciuto nel vivaio trentino e tornato a casa dopo due ottime stagioni in A2. Una garanzia in seconda linea l’esperto libero ex Molfetta De Pandis.

Sir Safety Conad Perugia


La formazione umbra tenta di nuovo l'assalto alla Del Monte® Supercoppa. Un obiettivo che lo scorso anno è sfumato per un soffio nel faccia a faccia decisivo a Modena con i padroni di casa della Azimut e una rimonta subita al tie break. Questa volta all’Eurosuole Forum i Block Devils avranno delle frecce in più al proprio arco e anche la guida tecnica sarà diversa perché l’allenatore Bernardi ha preso per mano la squadra a metà novembre 2016. New entry il libero Colaci, argento olimpico ed ex bandiera della Diatec Trentino, il palleggiatore statunitense Shaw, in arrivo dalla Kioene Padova, il centrale Ricci dalla Bunge Ravenna, il centrale Anzani dalla Calzedonia Verona, il libero Cesarini, reduce dalla vittoria della Del Monte® Coppa Italia Serie A2 con Siena, e il centrale finlandese Siirila, campione di Francia con l’Ajaccio. Dal torneo polacco, invece, è arrivato il giovane opposto Leo Andric. Confermata l’artiglieria pesante, a partire dalla diagonale De Cecco-Atanasijevic. Blindati in blocco i posto 4: lo “zar” Zaytsev e l’esperto marchigiano Della Lunga continueranno a schiacciare insieme allo statunitense Russell e all’austriaco Berger. Unico superstite della passata stagione al centro il nazionale serbo Podrascanin, ex Lube.

LUBE+

Blum

Lavorazioni ante in legno

Lube Ambiente

Lube è servizio

Piani antibatterici ed eco-friendly

Ricerca e Innovazione

Sartoria

UltraClean e MicroStop

Uso e Manutenzione