digital agency Greenbubble
Cerca nel sito
Cerca uno store

Legno massello

Le ante impiallacciate sono composte da un pannello di particelle di legno (E1) che viene ricoperto da un foglio di piallaccio (tranciato) di vario spessore incollato con appositi adesivi. I pannelli così ottenuti vengono sezionati e bordati con bordo in legno massello dello spessore di 1 millimetro circa. Il tutto poi viene verniciato. La verniciatura (colorata o trasparente a cui si aggiunge un protettivo finale) costituisce una variabile estetica, ma al tempo stesso una protezione dell’anta dagli agenti esterni, pertanto va preservata attraverso un uso e una manutenzione consoni. I legni con cui si fabbricano i tranciati sono vari e così anche le finiture che si ottengono (chiamate “essenze”). Per le ante a telaio, la bugna è impiallacciata o anch’essa in massello a seconda del modello individuato mentre il telaio è sempre in legno massello.

Dove li trovi

  • Ante
  • Maniglie
  • Mensole
  • Mobili a giorno
  • Sedie e sgabelli
  • Tavoli

Dati tecnici

Le ante impiallacciate sono composte da un pannello di particelle di legno che viene ricoperto da un foglio di piallaccio (tranciato) incollato con appositi adesivi. Si definiscono tranciati dei sottili fogli di legno di vario spessore. I pannelli così ottenuti vengono sezionati e bordati con bordo in legno massello dello spessore di 1 millimetro circa. Il tutto poi viene verniciato. La verniciatura (colorata o trasparente a cui si aggiunge un protettivo finale) costituisce una variabile estetica, ma al tempo stesso una protezione dell’anta dagli agenti esterni, pertanto va preservata attraverso un uso e una manutenzione consoni. I legni con cui si fabbricano i tranciati sono vari e così anche le finiture che si ottengono (chiamate “essenze”). Per le ante con cornice, la bugna è impiallacciata mentre il telaio è in legno massello.

Manutenzione

Chi sceglie una cucina in legno sa che deve trattarla con cura. Più si sposa una scelta ‘naturale’ – con effetti di finiture che esaltano ancor più il disegno, il colore e il calore di questo materiale – maggiori devono essere le attenzioni verso le sue superfici” (Franco Bulian vice direttore Catas – Ambiente Cucina). La pulizia è bene venga effettuata con costanza e continuità evitando il contatto prolungato delle superfici con gli agenti sporcanti. Pulire delicatamente con un panno umido in microfibra ed asciugare con cura; evitare l’uso di detergenti non specifici per il legno; asciugare in ogni caso eventuali gocce d’acqua e vapore per scongiurare rigonfiamenti e scrostature di vernici in particolare nelle zone sotto-lavello, lavastoviglie, forno e cappa (il legno è un materiale igroscopico per natura, per questo motivo tutte le zone più esposte ai vapori umidi, al calore e al contatto diretto con l’acqua vanno attentamente controllate). Non utilizzare assolutamente prodotti contenenti solventi (acetone, alcool, ecc.) o altre sostanze aggressive (candeggina, ammoniaca e derivati, sgrassatori, ecc.) che potrebbero modificare in modo irreparabile l’aspetto del legno. Garantire nell’ambiente cucina un clima salubre, né troppo secco né troppo umido per evitare rigonfiamenti o fessurazioni. Il legno assorbe e perde continuamente umidità, uno scambio ininterrotto con l’aria dell’ambiente in cui si trova. Questa dinamica determina continui rigonfiamenti e ritiri del legno stesso, un fenomeno che – se non si tiene sotto controllo l’umidità delle cucine, evitando periodi prolungati con valori “estremi” – può portare gravi danni al nostro elemento di legno (Franco Bulian vice direttore Catas – Ambiente Cucina). Attenzione anche alla luce: il legno è un materiale naturale che nel tempo matura e si modifica in base alle caratteristiche dell’ambiente in cui si trova: il colore del legno ad esempio non è chimicamente stabile e nel tempo si modifica con la radiazione luminosa. Un arredo cucina esposto in modo diverso alle radiazioni del sole può virare di tonalità in modo non uniforme. Per tutte le motivazioni sopra dette, nel rispetto di quelle che sono le peculiarità naturali del legno stesso, è bene anche evitare qualsiasi forma di pulizia energetica (es. strofinamento eccessivo, getti di vapore ecc.).

Cucine Living Store

È necessario aggiornare il browser

Il tuo browser non è supportato, esegui l'aggiornamento.
Di seguito i link ai browser supportati

Se persistono delle difficoltà, contatta l'Amministratore di questo sito.
digital agency greenbubble

Cucine LUBE Cucine LUBE
Questo sito utilizza i cookies.
Noi ed alcuni servizi di terze parti utilizziamo i cookie come specificato nella cookie policy.
Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie cliccando sul bottone Accetta i Cookie, puoi rifiutare cliccando su Continua senza accettare o personalizzare la tua scelta cliccando sul bottone Gestisci preferenze.
Cucine LUBE Cucine LUBE
Gestisci preferenze consenso
Il seguente pannello ti consente di esprimere le tue preferenze di consenso alle tecnologie che adottiamo per offrire le funzionalità e svolgere le attività sotto descritte. Per ottenere ulteriori informazioni visita la nostra pagina relativa alla cookie policy. Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento nella relativa pagina.
Cookie tecnici Strettamente Necessari
Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.
PHPSESSID
È un cookie nativo di PHP e consente al sito di memorizzare dati sullo stato della sessione.
privacy_consent
È un cookie tecnico utilizzato per memorizzare le preferenze sulla gestione dei cookie.
_ga
Usato da Google Analytics
Funzionalità: per archiviare e contare le visualizzazioni di pagina tramite anonimizzazione dei dati.
Scopo: Statistiche
_ga_*
Usato da Google Analytics
Funzionalità: per archiviare e contare le visualizzazioni di pagina tramite anonimizzazione dei dati.
Scopo: Statistiche
_gcl_au
Usato da Google Tag Manager
Funzionalità: Per controllare l'efficienza pubblicitaria del sito web.
Scopo: Tracciamento conversioni
Analitici
Questi strumenti di tracciamento ci permettono di misurare il traffico e analizzare il tuo comportamento con l'obiettivo di migliorare il nostro servizio.
_fbp
Usato da Facebook
Funzionalità: per archiviare e tracciare le visite sui siti web.
Scopo: Marketing/Monitoraggio
_pin_unauth
Usato da Pinterest
Funzionalità: sconosciuta
Scopo: Marketing/Monitoraggio
Targeting e Pubblicità
Questi strumenti di tracciamento ci consentono di fornirti contenuti commerciali personalizzati in base al tuo comportamento e di gestire, fornire e tracciare gli annunci pubblicitari.
_hjSessionUser_*
Usato da hotjar
Funzionalità: per memorizzare un ID utente univoco.
Scopo: Statistiche
_hjAbsoluteSessionInProgress
Usato da hotjar
Funzionalità: per memorizzare le visite uniche.
Scopo: Statistiche
_hjSession_*
Usato da hotjar
Funzionalità: per fornire funzioni tra le pagine.
Scopo: Funzionale
_hjIncludeInSessionSample
Usato da hotjar
Funzionalità: per memorizzare la prima visita al sito.
Scopo: Statistiche
_hjFirstSeen
Usato da hotjar
Funzionalità: per memorizzare la prima visita al sito.
Scopo: Statistiche
tfpsi
Usato da Teads
Funzionalità: sconosciuta
Scopo: sconosciuto